Cronaca

Oria, scoperto autolavaggio "fantasma" con lavoratori in nero

I carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro di Brindisi hanno sanzionato il titolare per varie inadempienze. Multe da 55mila euro e attività chiusa

ORIA - Nei giorni scorsi, i carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro di Brindisi hanno scoperto, in un autolavaggio con sede ad Oria, tre lavoratori completamente in nero. Il titolare, neanch'egli in regola, è stato sanzionato sia per violazioni amministrative che penali: circa 35mila euro per quanto concerne le prime, 20mila per quanto concerne le seconde e in merito all'inottemperanza delle norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Inoltre, i militari dell'Arma hanno segnalato al Comune come l'attività in questione risultasse del tutto inesistente in quanto mai iscritta alla Camera di commercio. In questo periodo l'ispettorato dell'Arma ha rafforzato i controlli sul territorio al fine di far emergere situazioni che da una parte mettono a repentaglio l'incolumità di chi lavora, dall'altra con la loro concorrenza sleale penalizzano quelle altre attività che operano in regola. L'attività è stata chiusa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oria, scoperto autolavaggio "fantasma" con lavoratori in nero

BrindisiReport è in caricamento