rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Sicurezza alimentare e lavoro nero: controlli e multe per 21mila euro

Lavoratori in nero e mancanza delle certificazioni relative alla tracciabilità degli alimenti. Sono queste le violazioni riscontrate in cinque attività di ristorazione controllate dal personale del Nucleo antisofisticazioni di Taranto e del Nucleo ispettorato del lavoro

Lavoratori in nero e mancanza delle certificazioni relative alla tracciabilità degli alimenti. Sono queste le violazioni riscontrate in cinque attività di ristorazione controllate dal personale del Nucleo antisofisticazioni di Taranto e del Nucleo ispettorato del lavoro nell'ambito di un'attività disposta dal Comando Legione Carabinieri Puglia sulla tutela dell'ambiente, del lavoro e della salute. Multe per un totale di 21mila euro.

Nel mirino delle ispezioni sono finiti pub, bar e pasticcerie della provincia a nord di Brindisi. Cinque commercianti sono stati trovati sprovvisti della documentazione che permette di risalire alla provenienza degli alimenti di questi uno solo aveva anche due lavoratori in nero. Questa violazione gli è costata una multa più che salata: 12mila euro.

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Brindisi, invece, hanno denunciato un 35enne E.G. per inosservanza dei provvedimenti dell'Aautorità giudiziaria.nL'uomo, in atto sottoposto al regime degli arresti domiciliari, durante un controllo è stato sorpreso in compagnia di una persona controindicata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza alimentare e lavoro nero: controlli e multe per 21mila euro

BrindisiReport è in caricamento