Lettini abusivi sulla spiaggia, denunciato il responsabile

Operazione "Mare sicuro" della Capitaneria di Porto nella località Rosa Marina. L'area è stata sgomberata e restituita alla pubblica utilità

OSTUNI -  Aveva occupato abusivamente un'area demaniale con dei lettini e per questo, nella mattinata di oggi, giovedì 30 luglio, i militari della sezione di polizia marittina della Guardia Costiera hanno posto sotto sequestro la zona, in località Rosa Marina di Ostuni. Le attrezzature sono state sequestrate ed il responsabile è stato denunciato, a piede libero, alla competente autorità giudiziaria, mentre l’area è stata immediatamente sgomberata per essere così restituita alla pubblica fruibilità da parte dei numerosi bagnanti presenti sul posto.

ROSA MARINA 2-2

L’attività rientra nell’operazione estiva “Mare Sicuro”, disposta dal comando generale del Corpo delle Capitanerie di Porto su tutto il territorio nazionale e partita lo scorso 15 giugno, con lo scopo di assicurare la salvaguardia della vita umana in mare, la sicurezza di bagnanti e diportisti, la tutela dell’ambiente marino e costiero e, più in generale, di garantire sempre più elevati standard di sicurezza nel settore turistico-balneare, in particolare attraverso la costante vigilanza delle spiagge libere e del demanio marittimo, mare incluso, proprio per scongiurare ogni forma di abusiva occupazione in danno della collettività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Auto si ribalta e finisce nelle campagne: spavento per una ragazza

  • Covid, Puglia: la curva rallenta. Nel Brindisino cinque decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento