rotate-mobile
Cronaca

Rifiuti: "Incomprensibile il ricorso al Tar di Ecologica Pugliese"

Riceviamo e pubblichiamo un intervento di Massimo De Noia, responsabile comunicazione del Movimento+39 (movimento politico e culturale), sul ricorso al Tar presentato da Ecologica Pugliese contro l’affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti alla Ecotecnica

Riceviamo e pubblichiamo un intervento di Massimo De Noia, responsabile comunicazione del Movimento+39 (movimento politico e culturale), sul ricorso al Tar presentato da Ecologica Pugliese contro l’affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti alla Ecotecnica. 

Ecologica Pugliese, società che ancora oggi gestisce l'igiene urbana a Brindisi, è ricorsa al Tar di Lecce contro l'aggiudicazione del servizio ad Ecotecnica. Quindi l'obiettivo di Ecologica Pugliese è quello di voler continuare a gestire la pulizia della città.

Di fronte al comportamento di Ecologica Pugliese viene da chiedersi: il servizio che la predetta società vorrebbe continuare ad offrire ai brindisini sarebbe quello che da molto tempo è sotto gli occhi di tutti? Cioè quello che indusse l'ex sindaca Carluccio a prospettare lo stato di emergenza e ipotizzare l'intervento dell'esercito e della protezione civile? 

Il servizio che Ecologica Pugliese vorrebbe portare avanti è quello che ha visto già per due volte scendere in piazza i cittadini per protestare contro la gestione dell’ igiene urbana? Brindisi da mesi e mesi versa in uno stato di grave degrado. È doveroso cambiare registro. I brindisini non possono più aspettare e il ricorso alla magistratura da parte di Ecologica Pugliese appare davvero incomprensibile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti: "Incomprensibile il ricorso al Tar di Ecologica Pugliese"

BrindisiReport è in caricamento