Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Xylella, risarcimenti per gli abbattimenti volontari. Il nuovo piano di Silletti

Un indennizzo a favore degli agricoltori che va dai 98 euro ai 146 euro ad albero abbattuto in base al valore dell'albero. La stima è stata fatta calcolando la produzione lorda vendibile per i prossimi 20 anni. E' questo uno dei punti più importanti del nuovo piano anti Xylella del commissario Giuseppe Silletti

Un indennizzo a favore degli agricoltori che va dai 98 euro ai 146 euro ad albero abbattuto in base al valore dell'albero. La stima è stata fatta calcolando la produzione lorda vendibile per i prossimi 20 anni. E' questo uno dei punti più importanti del nuovo piano anti Xylella del commissario Giuseppe Silletti, approvato lo scorso 29 settembre dalla Protezione Civile e presentato oggi nel corso di una conferenza stampa. "I proprietari di ulivi - ha spiegato Giuseppe Blasi, capo dipartimento Ministero Politiche Agricole - possono accedere a un contributo se eseguono l'ordinanza di abbattimento volontario degli alberi, le cui notifiche sono partite oggi”.

“Eseguire l'ordinanza di spontanea volontà - ha continuato Blasi - significa o eseguire direttamente l'abbattimento, oppure chiedere l'intervento del commissario rispettando i termini dell'ordinanza stessa. Inizia una fase di dialogo con il soggetto interessato che prevede la possibilità di erogare questo indennizzo che è commisurato al valore dell'albero, stimato da un soggetto pubblico. Al momento  la stima è stata fatta solo per l’ulivo che è una pianta su cui abbiamo la maggiore emergenza".

Il commissario straordinario Silletti ha approfondito altri aspetti del nuovo piano. "Il nuovo piano altro non è che il frutto dell'applicazione di norme soprattutto comunitarie e nazionali. Vi assicuro che questo piano è anche il richiamo di tanta gente, soprattutto olivicoltori che avvertono questo problema in modo pesante e rischioso e che hanno subito danni. E' in atto un sistema di campionamento notevolissimo per accertare giorno per giorno nuovi focolai, gli ultimi a Torchiarolo, San Pietro Vernotico e Cellino San Marco".

Giuseppe Silletti-2Tornando a parlare del piano, Silletti ha chiarito che questa volta le misure sono più semplici, più comprensibili rispetto al vecchio piano. Intanto "ha stabilito delle priorità molto alte all'interno sia dei focolai nella provincia di Brindisi, sia nella zona di contenimento dei 20 chilometri a Nord della provincia di Lecce. Sono misure - ha spiegato - prioritarie che chiede la comunità europea, il decreto del Ministro Martina e la comunità scientifica chiedono, perché' ormai e' attestato che la Xylella fastidiosa, in quanto parassita da quarantena, deve essere trattato come tale. Penso - ha sottolineato Silletti - che tutti si debbano fare carico di questi pericoli".

Il Piano Silletti prevede l'abbattimento di circa 3.000 piante. Abbattimento necessario che, se fatto dal proprietario comporterà come già detto l'indennizzo erogato dal Commissario. Nessuna militarizzazione dell'operazione da parte di Silletti che ha precisato: "Credo di aver avuto un ottimo successo ad aprile, quando il Corpo Forestale dello Stato, con l'aiuto del Ministero e della Regione, ma soprattutto con l'aiuto dei cittadini, ha potuto consentire l'aratura di quasi 80mila ettari nella zona a Nord che ha permesso di distruggere il 90% del vettore".

"Con questo spirito chiedo aiuto agli olivicoltori, perché' abbiamo bisogno che si convincano del fatto che si tratta di un'epidemia gravissima. Necessario anche l'aiuto dei sindaci, perché' scendano in campo, facendo rispettare la legge. Dobbiamo fare fronte unico - ha concluso il commissario straordinario Silletti - per fermare questa piaga". Infine è bene ricordare che altre 100 unità esterne andranno ad affiancare gli agenti del Corpo Forestale dello Stato e che continua il monitoraggio sui campi. A settembre 40mila gli ettari sui quali è stata effettuata l'analisi, 16mila in più rispetto a luglio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Xylella, risarcimenti per gli abbattimenti volontari. Il nuovo piano di Silletti

BrindisiReport è in caricamento