rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Francavilla Fontana

Rottami, frode fiscale da 630mila euro

FRANCAVILLA FONTANA – La compagnia di Francavilla Fontana della Guardia di Finanza continua le sue verifiche sul settore della raccolta e del riciclo dei rottami metallici, molto attivo nella zona, e ancora una volta gli accertamenti – questa volta di natura fiscale – hanno portato all’accertamento di una presunta frode all’erario di ben 750mila euro.

FRANCAVILLA FONTANA - La compagnia di Francavilla Fontana della Guardia di Finanza continua le sue verifiche sul settore della raccolta e del riciclo dei rottami metallici, molto attivo nella zona, e ancora una volta gli accertamenti - questa volta di natura fiscale - hanno portato all'accertamento di una presunta frode all'erario di ben 750mila euro.

Gli investigatori delle "fiamme gialle" hanno individuato un'impresa operante appunto nel settore del recupero di rottami metallici che, nel periodo dal 2007 al 2008, avrebbe utilizzato fatture relative ad operazioni economiche inesistenti emesse da un'altra impresa compiacente, operante nel settore delle costruzioni metalliche, per oltre 630 mila euro.

Questo giro di fatture false avrebbe inoltre consentito una evasione dell'Iva, secondo i militari al comando del capitano Antonio Triggiani, superiore ai 120mila euro. L'amministratore della società in questione è stato denunziato all'autorità giudiziaria.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rottami, frode fiscale da 630mila euro

BrindisiReport è in caricamento