rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

S.Teodoro, sindaco: "Se chiedono soldi è truffa"

BRINDISI – Vanno in giro a chiedere contributi per la festa dei santi patroni e rilasciano ricevute intestate al “Comitato feste patronali”. Ma si tratterebbe di una truffa. E’ stato lo stesso sindaco Mimmo Consales a mettere in guardia cittadini e commercianti.

BRINDISI - Vanno in giro a chiedere contributi per la festa dei santi patroni e rilasciano ricevute intestate al "Comitato feste patronali". Ma si tratterebbe di una truffa. E' stato lo stesso sindaco Mimmo Consales a mettere in guardia cittadini e commercianti, attraverso un comunicato stampa diramato in tarda mattinata. Sulla base di quanto trapelato da Palazzo di città, pare che alcuni individui utilizzino il nome del "Comitato feste patronali" per spillare soldi alla gente a titolo di contributo per l'allestimento di fuori pirotecnici, luminarie e altre iniziative che caratterizzano le celebrazioni dedicate ai santi Lorenzo e Teodoro, in programma il prossimo fine settimana per le vie del Centro. Non si tratta, in realtà, di una novità. E' successo già altre volte che alcuni soggetti si prendessero gioco di ignari cittadini approfittando delle feste patronali.

Ma il primo cittadino, stavolta, ha alzato la voce e si riserva di sporgere denuncia presso le forze dell'ordine, anche tenendo conto che c'è una inchiesta giudiziaria su quanto accaduto lo scorso anno (vicende simili a quelle denunciate oggi) e che la Guardia di finanza ha già sequestrato faldoni di documenti presso la sede del Comitato."L'Amministrazione comunale di Brindisi - si legge nel comunicato stampa - ha avuto notizia che negli ultimi giorni alcuni cittadini sono stati contattati da persone che hanno richiesto contributi in denaro per far fronte ad ipotetici costi della festa patronale. Agli ignari concittadini è stata anche rilasciata una improbabile ricevuta.

Il sindaco di Brindisi invita tutti i cittadini e i commercianti a non corrispondere in nessun modo alle richieste, poiché tutti i costi delle prossime festività patronali verranno coperti con fondi comunali. Nelle prossime ore - recita ancora la nota - copia di queste ricevute verranno inviate alle forze di polizia per accertamenti". Ascoltato da Brindisireport.it, il sindaco Consales ha aggiunto che le principali vittime della truffa sono i titolari di alcuni esercizi commerciali situati nel centro storico. "E' una cosa gravissima - dichiara Consales - stiamo pagando tutto noi, anche per gli avvenimenti di carattere prettamente religioso".

Il presidente del Comitato, don Adriano Miglietta, il parroco del Duomo, ha dichiarato di aver appreso del raggiro perpetrato solo nel pomeriggio. "Non ho indicazioni precise - dichiara don Adriano - su questi gravi episodi. Si tratta di una cosa recente. Escludo che possa trattarsi di gente interne al comitato, poiché sono legato a queste persone da un rapporto di profonda fiducia. Nei prossimi giorni, valuteremo che tipo di azioni intraprendere"

 

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

S.Teodoro, sindaco: "Se chiedono soldi è truffa"

BrindisiReport è in caricamento