Cronaca San Pietro Vernotico

Anche i bikers difendono gli ulivi: giro in bici tra le zone degli abbattimenti

Anche i bikers salentini si uniscono alle proteste contro le eradicazioni degli alberi colpiti da Xylella e di quelli sani, previste dal piano Silletti bis per fermare l’espandersi della malattia che provoca il disseccamento degli ulivi. E lo fanno con una passeggiata “spontanea e pacifica” tra le zone interessate dagli abbattimenti

SAN PIETRO VERNOTICO – “Chi distrugge gli ulivi, cancella la nostra identità. Noi siamo bikers amanti della natura, dell’ambiente, della terra che ci ospita e del Salento, un territorio del quale siamo orgogliosi”. Anche i bikers salentini si uniscono alle proteste contro le eradicazioni degli alberi colpiti da Xylella e di quelli sani, previste dal piano Silletti bis per fermare l’espandersi della malattia che provoca il disseccamento degli ulivi. E lo fanno con una passeggiata “spontanea e pacifica” tra le zone interessate dagli abbattimenti. Appuntamento domenica 25 ottobre alle 8.30 in piazza Domenico Modugno a San Pietro Vernotico. L’iniziativa, nata da un’idea di alcuni bikers sampietrani, ha trovato il consenso di numerose associazioni ciclistiche locali e anche del noto cantante salentino Nandu Popu dei Sud Sound System, da sempre schierato a difesa del territorio.

“Da tempo assistiamo impotenti all’eradicazione di maestosi alberi di ulivo, sculture del Signore. I nostri antenati, i nostri nonni, genitori, si sono presi cura per consegnarli a noi e al nostro presente. Con la complicità di tanti, si sta modificando, cancellando una storia. Saliremo in sella alle nostre bici e pedaleremo attraversano alcune zone interessate dalla distruzione. Lo faremo per manifestare la nostra contrarietà alle soluzioni drastiche scelte da Silletti, e attuate nel totale silenzio politico di chi la Puglia, e a maggior ragione il Salento lo dovrebbe difendere. In maniera spontanea e con un passa parola capillare ci siamo dati appuntamento per domenica 25 ottobre, a San Pietro Vernotico in provincia di Brindisi. Da piazza Domenico Modugno partiremo per immergerci nelle bellissime campagne e nei boschi del bellissimo territorio salentino”.

“Non manifestiamo contro il singolo privato o contro le aziende che loro malgrado devono rispettare un provvedimento, ma contro la scellerata scelta di distruggere tante piante sane che potevano essere tranquillamente ripiantate, o lasciate lì. Tante società ciclistiche del Salento hanno risposto al richiamo e dato la loro adesione. Domenica andremo tutti insieme a portare il nostro messaggio di amore, e a dire che il Salento e la sua gente, merita rispetto e attenzione”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche i bikers difendono gli ulivi: giro in bici tra le zone degli abbattimenti

BrindisiReport è in caricamento