Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Sisma: sale a 250 il numero delle vittime. A Brindisi si raccolgono coperte e cibo

Secondo quanto riferito dal Dipartimento della Protezione Civile il numero dei morti accertati per il terremoto di ieri (giovedì 24 agosto) è salito a 250. Istituiti a Brindisi diversi punti di raccolta

Articolo in aggiornamento continuo

Secondo quanto riferito dal Dipartimento della Protezione Civile il numero dei morti accertati per il terremoto di ieri (giovedì 24 agosto) è salito a 250. I feriti ospedalizzati, invece, sono 265. E' l'ultimo aggiornamento ufficiale del Dipartimento della Protezione Civile. Intanto nel pomeriggio c'è stata una nuova forte scossa di terremoto di magnitudo 4,3. E' stata avvertita nell'area del cratere del terremoto di ieri in Lazio e Marche. Ad Amatrice ha provocato alcuni crolli in edifici già danneggiati. Fabrizio Curcio, capo del Dipartimento della Protezione Civile, teme però che il bilancio in termini di vittime, possa essere di dimensioni peggiori di quello dell'Aquila dove i morti furono 309". 

Dall'inizio dello sciame e fino alle 7 di stamane, state registrate circa 470 scosse. "Finora le repliche si stanno susseguendo in modo coerente con quanto prevedono i modelli teorici, ossia secondo il processo che ci si aspetta immediatamente dopo una scossa principale, ma non sappiamo se potranno avvenire scosse più forti", ha detto all’Ansa il sismologo Massimo Cocco, dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv).

Oltre la metà delle scosse avvenute nella notte fra il 24 e il 25 agosto hanno colpito la zona di Rieti, con una cinquantina di terremoti di magnitudo compresa fra 2 e 3. La replica più forte, di magnitudo 4.5 è arrivata alle 5:17 e ha colpito il reatino. Anche questa volta la zona più colpita è stata quella in cui è avvenuta la scossa principale, ossia quella compresa tra Accumuli (Rieti) e Arquata del Tronto (Ascoli Piceno).  Due le scosse di magnitudo compresa fra 3 e 4: la prima, di magnitudo 3:8, è avvenuta alle 1:22 nel reatino e due minuti più tardi la seconda, di magnitudo 3,4 ha colpito la zona di Ascoli Piceno. "Al momento - ha osservato il sismologo - la situazione si sta evolvendo in modo tale da indicare che la porzione di crosta terrestre più interessata è quella compresa fra Amatrice a Sud e Norcia a Nord".

L'inchiesta aperta dalla procura di Rieti, con l'ipotesi di reato di disastro colposo, dovrà fare luce anche sui crolli che hanno interessato edifici ristrutturati recentemente, come la scuola di Amatrice e il campanile crollato ad Accumoli

Oggi alle 18, in Piazza della Vittoria a Brindisi, verrà effettuata una raccolta in favore delle popolazioni colpite dal terremoto. 1-2-12Servono: coperte, cibo di prima necessità, inscatolato di lunga conservazione.

Da ieri pomeriggio, invece, è stato istituito un centro di raccolta di generi di prima necessità il circolo Cantieri sociali di via Giordano Bruno 17, a Brindisi. "Ringraziamo quanti hanno già voluto contribuire, a poche ore dall’apertura del centro raccolta, consegnando ai nostri volontari generi di prima necessità, e quanti ci stanno contattando, anche dai comuni limitrofi, per informarsi sugli orari di apertura e sulla tipologia dei beni richiesti, che qui si riassumono: acqua, pannolini, omogeneizzati, latte in polvere cibo in scatola, alimneti non deperibili, batterie, coperte, vestiario nuovo, prodotti per l'igiene, materiale di primo socorso - scrive Cesare Mevoli - il Circolo sarà aperto dalle 9,30 alle 13,00 e dalle 16,30 alle 21,00, e contiamo di effettuare più invii, tramite amici trasportatori e\o colonne di volontari appartenenti ad associazioni nazionali , in partenza per le zone colpite, ai quali affidare i beni da distribuire. ( Il primo carico sarà affidato al Cisom Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta di Brindisi, in partenza ad inizio della prossima settimana). A tutti quelli che devolveranno beni sarà consegnata una ricevuta riportante quanto consegnato presso il centro di raccolta. Responsabile per la raccolta su Brindisi è stato nominato Dario Casi, mentre Jacopo Sticchi e Giovanni Dominici si occuperanno di coordinare i centri dei Comuni della provincia. Si ringraziano quanti parteciperanno in qualunque forma e con qualsiasi devoluzione".

Di seguito una nota dei Gruppi del tifo organizzato della curva sud Michele Stasi Brindisi che "esprimono vicinanza alle famiglie delle vittime del terremoto che ha colpito le popolazioni del centro italia. Da sempre attenti ai temi sociali e alle iniziative di solidarietà i ragazzi della curva non vogliono far mancare il proprio contributo a chi in questo momento ha fortemente bisogno di aiuto. Per quanto sopra si annuncia per la giornata di domani venerdì 26 agosto in piazza Curtatone (rione Santa Chiara) dalle ore 8 alle ore 20 una raccolta di materiale da destinare alle popolazioni colpite. Il materiale raccolto sarà messo a disposizione delle altre associazioni operanti sul territorio della Protezione civile regionale che si farà carico della consegna. Invitiamo tutti i cittadini a partecipare all’iniziativa di solidarietà".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sisma: sale a 250 il numero delle vittime. A Brindisi si raccolgono coperte e cibo

BrindisiReport è in caricamento