Cronaca Ostuni

Ferimento: dubbi sulla versione della vittima. Fatti avvenuti a S. Sabina

Ancora poco chiare le circostanze e la dinamica del ferimento a colpi di arma da fuoco avvenuto nella tarda serata di ieri dove un 35enne di Ostuni, Vincenzo Laporta è rimasto ferito in modo non grave a una gamba. Non è nemmeno ancora stato chiarito il luogo della sparatoria e il movente

BRINDISI – Ancora poco chiare le circostanze e la dinamica del ferimento a colpi di arma da fuoco avvenuto nella tarda serata di ieri dove un 35enne di Ostuni, Vincenzo Laporta è rimasto ferito in modo non grave a una gamba. Non è nemmeno ancora stato chiarito il luogo della sparatoria e il movente. E non vi sarebbe grosso materiale da refertare. La vittima a quanto pare non ha fornito indicazioni precise sui fatti. Si ritiene che la sparatoria sia avvenuta in località Torre Santa Sabina marina di Carovigno anche se in un primo momento si cercavano tracce a lido Bosco Verde in località Pilone di Ostuni, secondo le prime indicazioni fornite dalla vittima.  Non è dato sapere nemmeno se i colpi, pare più di uno, sono stati esplosi dopo un litigio o qualche altra circostanza. Gli agenti del commissariato di polizia di Ostuni, intervenuti dopo la richiesta di intervento dell’ospedale, dove il 35enne si è recato per essere medicato, sono a lavoro dalla tarda serata di ieri per fare chiarezza sulla vicenda.

AGGIORNAMENTO - Denuncia per favoreggiamento personale pluriaggravato per Vincenzo Laporta, che nella vita fa il falegname. Dopo diverse ore di interrogatario da cui non sono emersi elementi utili ai fini dell'identificazione dei responsabili, si è proceduto, su disposizione del pubblico ministero di turno Luca Buccheri, con la denuncia della stessa vittima. Laporta all'arrivo dei poliziotti in ospedale stava cercando di allontanarsi, messo alle strette ha raccontato una versione dei fatti e relativa al luogo del ferimento che poi si è rivelata falsa. Ha dapprima spiegato ai poliziotti che i fatti si erano verificati in località Pilone precisamente a lido Bosco Verde dove si era recato in pullman nella serata di ieri per trascorrere la notte di San Lorenzo. Da solo. Gli agenti, però, hanno condotto in commissariato e ascoltato anche i parenti della vittima scoprendo che in realtà l'uomo aveva trascorso la serata in un lido di Torre Santa Sabina, marina di Carovigno e che la sparatoria si era verificata in questo posto che dista, per altro, diversi chilometri dal luogo che aveva indicato in precedenza. Ed effettivamente nel lido della località balneare di Carovigno sono poi stati trovati alcuni indizi importanti ai fini investigativi e che confermavano che era avvenuta una sparatoria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferimento: dubbi sulla versione della vittima. Fatti avvenuti a S. Sabina

BrindisiReport è in caricamento