menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede della direzione Asl di Brindisi

La sede della direzione Asl di Brindisi

Tensioni Asl, tre cartucce per la Ciannamea

BRINDISI – Tre cartucce in una busta gialla, appoggiata su un muretto della sede amministrativa dell'Asl di via Napoli al quartiere Casale a Brindisi. Nell'indirizzo il nome di Paola Ciannamea, direttore generale dell'Asl, nell'ultimo periodo al centro di polemiche sindacali su personale e servizi.

BRINDISI - Tre cartucce in una busta gialla, appoggiata su un muretto della sede amministrativa dell'Asl di via Napoli al quartiere Casale a Brindisi. Nell'indirizzo il nome di Paola Ciannamea, direttore generale dell'Asl, nell'ultimo periodo al centro di polemiche sindacali riguardanti la gestione dei servizi e del personale della sanità brindisinà, con ripetute richieste di dimissioni. È questo il rinvenimento fatto sabato scorso da alcune addette alle pulizie che non hanno esitato a chiamare i carabinieri.

La busta gialla contenente le cartucce è stata sequestrata e sottoposta a tutti i rilievi utili per fare luce sulla vicenda. Non è dato conoscere al momento il calibro e il tipo delle munizioni destinate al direttore generale dell'Asl, sulle indagini si mantiene lo stretto riserbo. Il messaggio intimidatorio è stato lasciato in un giorno in cui gli uffici dell'amministrazione sono chiusi, un aspetto questo che potrebbe aprire piste ben precise, anche se il nome del destinatario era scritto chiaro e tondo e in modo inequivocabile.

Al vaglio degli investigatori ci sono tutte le telecamere presenti nella sede di via Napoli dell'Asl, di certo chi ha lasciato la busta gialla su uno dei tanti muretti dell'edificio è stato immortalato. Il movente di questo gesto intimidatorio può essere ricercato nelle tensioni di vario segno che si vivono all'interno soprattutto dell'ospedale Perrino. Gli investigatori dovranno prendere in considerazione ogni indizio e i provvedimenti più recenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento