menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto www.gofasano.it

Foto www.gofasano.it

Trovato cadavere di una ragazza nella mansarda di un ristorante: probabile suicidio

Il corpo esanime di una 28enne senza fissa dimora è stato trovato intorno alle ore 11,30 nella mansarda di un ristorante estivo situato a Savelletri, marina di Fasano, sulla strada provinciale per Torre Canne

FASANO – Il corpo esanime di una 28enne di Prata Camportaccio (Sondrio) è stato trovato intorno alle ore 11,30 nella mansarda disabitata di un ristorante estivo situato a Savelletri, marina di Fasano, sulla strada provinciale per Torre Canne. Dai primi elementi acquisiti dai carabinieri, l’ipotesi più verosimile sembrerebbe quella del suicidio per impiccamento. Il macabro ritrovamento è stato fatto intorno alle ore 11,30 dal proprietario del ristorante.

Questi ha subito chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Sul posto, oltre ai militari della locale compagnia al comando del capitano Pierpaolo Pinnelli, si sono recati anche i sanitari del 118, che hanno accertato il decesso della giovane. Gli investigatori sono tuttora sul posto, in attesa del medico legale. Da quanto appreso, la ragazza non avrebbe lasciato dei biglietti in cui manifestava l’intenzione di togliersi la vita. 

La tragedia si è verificata nello stabilimento balneare/ristorante "La Sirenetta". Stando alle condizioni in cui si trovava il cadavere, si presume che la morte si sopraggiunta qualche giorno fa. La 28enne, senza fissa dimora, si è introdotta all'interno della mansarda dopo aver rotto il vetro di una finestra. Successivamente si è impiccata. Nella mattinata odierna il proprietario della struttura si è recato sul posto per verificare che fosse tutto in ordine. La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria. Ancora ignote le cause dell'estremo gesto. 

Aggiornato alle ore 16,35

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento