rotate-mobile
Cronaca

Ubriaco e molesto, bloccato da agente

SAN PIETRO VERNOTICO – Si è temuto il peggio domenica sera in un bar di via Brindisi: un uomo di 40 anni di nazionalità rumena in preda ai fumi dell'alcool ha dato in escandescenze e dopo aver tentato di molestare la cameriera ha cercato si sfasciare gli interni del locale.

SAN PIETRO VERNOTICO ? Si è temuto il peggio domenica sera in un bar di via Brindisi: un uomo di 40 anni di nazionalità rumena in preda ai fumi dell'alcool ha dato in escandescenze e dopo aver tentato di molestare la cameriera ha cercato si sfasciare gli interni del locale.

Fortunatamente un agente della sezione volanti della questura di Brindisi, fuori servizio, che in quel momento era nel bar, è riuscito a bloccarlo prima che la situazione degenerasse. L'uomo dopo essere stato sottoposto ad alcuni accertamenti medici all'ospedale Melli di San Pietro Vernotico, è stato trasferito in Questura e denunciato per aggressione violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Avrebbe riferito di trovarsi a San Pietro per caso. Quando il poliziotto lo ha bloccato cercando di riportarlo alla ragione, si è steso sul marciapiede fingendo un malore. In quel momento alcuni passanti vedendo la scena di un uomo steso per terra (via Brindisi è una delle strade più frequentate del paese) hanno pensato al peggio, qualcuno ha immaginato si trattasse di qualche pestaggio finito in tragedia.

Il rumeno, infatti, fino all'arrivo dell'ambulanza (chiamata da una pattuglia dei carabinieri giunti in ausilio del collega) non ha mosso un dito. I sanitari lo hanno prelevato e trasportato in ospedale e una volta accertato che le sue condizioni di salute non erano gravi lo hanno dimesso.

Ad attenderlo fuori dall'ospedale, però, c'erano i poliziotti che lo hanno portato in questura per identificarlo e denunciarlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco e molesto, bloccato da agente

BrindisiReport è in caricamento