menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ma i Cor alla fine entrano in Giunta: firmano De Maria e Di Donna

Da Fitto non è arrivato il "rompete le righe". Entrambi riconfermati dalla sindaca, hanno accettato la nomina e firmato mentre le opposizioni raggiungevano quota 17 per sfiduciare Carluccio e di riflesso la sua squadra

BRINDISI – Rumore tanto, per nulla. Perché i Cor, alla fine, sono rimasti accanto alla sindaca per tornare in Giunta dopo l’iniziale stand by: i due riconfermati da Angela Carluccio, Raffaele De Maria e Michele Di Donna hanno accettato e firmato mentre le opposizioni raggiungevano quota 17 per sfiduciare la prima cittadina e la sua quadra, dopo l’assist lanciato dalla coppia dei Coerenti, Pasquale Luperti e Marika Rollo.

Raffaele De Maria-2michele di donna-2A quanto si apprende non è arrivato “il rompete le righe” di Raffaele Fitto, leader  del movimento Per quale motivo? Le previsioni meteo-politiche a Brindisi davano in arrivo, in Consiglio comunale, la mozione di sfiducia, tanto che era stata lanciata l’allerta dopo che Luperti aveva totalizzato 16 consensi nella mattinata di oggi. Sino ad ottenere, in serata, il sì di D’Attis necessario per sfiduciare la sindaca e consegnare il Comune di Brindisi al turno elettorale a stretto giro.

La spiegazione possibile sembra rimandare alle intese di respiro nazionale siglate tra lo stesso Fitto e il pari grado dei centristi, Massimo Ferrarese, all’indomani della presentazione dei 50 movimenti da parte di quest’ultimo.  A Roma, in altri termini, sarebbe stata già aperta la corsa alle politiche e in Parlamento c’è più di qualcuno che vorrebbe approdare. Per non far saltare il patto romano, doveva essere garantita fedeltà a Brindisi, secondo questa corrente di pensiero. Fatto sta che Raffaele De Maria e Michele Di Donna, riconfermati dopo l’azzeramento della Giunta del 30 dicembre scorso, hanno firmato per accettazione e le dichiarazioni risultano depositate presso l’ufficio di Gabinetto della sindaca.

De Maria, quindi, torna a fare l’assessore alle Attività Produttive, e Di Donna alla Programmazione economica. Per quanto tempo ancora? La mozione è in arrivo, sarà discussa in Aula e poi votata e se tutti i consiglieri firmatari manterranno l’impegno, la sfiducia sarà servita. Via la sindaca, a casa gli assessori e i consiglieri. I Cor non hanno diramato alcun comunicato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento