rotate-mobile
Politica

Claai: "Ddp da approvare subito"

BRINDISI - Il presidente del Consiglio comunale di Brindisi, Angelo Rizziello, ha reso nota la data di convocazione dell’assemblea consiliare: giovedì 25 agosto, con inizio alle ore 9 del mattino, infatti, si discuterà per l’adozione del documento programmatico preliminare (Dpp) del Piano Urbanistico Generale del capoluogo (Pug).

BRINDISI - Il presidente del Consiglio comunale di Brindisi, Angelo Rizziello, ha reso nota la data di convocazione dell'assemblea consiliare: giovedì 25 agosto, con inizio alle ore 9 del mattino, infatti, si discuterà per l'adozione del documento programmatico preliminare (Dpp) del Piano Urbanistico Generale del capoluogo (Pug).

Nello stesse ore Luigi Pedone, della Confederazione delle Libere Associazioni Artigiane Italiane (Claai Puglia e Basilicata - delegazione di Brindisi), in una nota spiega la posizione dei propri associati.

"La Claai - scrive Pedone - è stata l'associazione di imprese che più di altre ha ritenuto che l'approvazione del nuovo Piano Urbanistico Generale della città di Brindisi potesse costituire anche l'occasione per rilanciare il settore delle costruzioni. Un settore portante dell'economia, che vive da diversi anni una crisi drammatica, accentuata da quella più generale che vive il nostro Paese. Ecco perché abbiamo guardato - e guardiamo - con grande interesse all'urgente approvazione del nuovo Pug. Uno strumento urbanistico che, dopo oltre 30 anni, consente di definire le direttrici strategiche sulle quali deve fondarsi la nuova idea di città, la quale dovrà lasciarsi alle spalle quel modello di sviluppo industrialista che è all'origine del suo stravolgimento e del suo declino".

La Claai rileva che alcune delle scelte importanti tracciate dalla stessa associazione sono presenti nel Documento Preliminare di Programmazione. Tra le più rilevanti, particolare significato assume la scelta di puntare sul recupero e sulla valorizzazione del patrimonio edilizio del centro storico come pure quello delle periferie urbane degradate.

L'associazione dei liberi artigiani aveva poi proposto l'urgente necessità di fare del porto e dell'aeroporto di Brindisi, il volano del suo moderno sviluppo eco-sostenibile.

"A nome della Claai e dell'Api - continua Pedone - chiediamo che il Documento Programmatico Preliminare, sia discusso e approvato dal Consiglio comunale, prima delle eventuali dimissioni del sindaco Domenico Mennitti (a cui va l'augurio per una sua immediata guarigione)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Claai: "Ddp da approvare subito"

BrindisiReport è in caricamento