rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

"Rifiuti: sindaca basta con i proclami, Brindisi rischia l'emergenza sanitaria"

I consiglieri del Movimenti Cinque Stelle chiede un confronto urgente: "Subito la convocazione della conferenza dei capigruppo, servono fatti e non parole"

BRINDISI - "Basta con i proclami sulla questione dei rifiuti: Brindisi rischia l'emergenza sanitaria tenuto conto della situazione che si è venuta a creare dopo la staffetta tra le società Ecologica Pugliese ed Ecologia Falzarano, per questo si rende necessario un confronto in sede di conferenza dei capigruppo. Servono fatti, c'è bisogno di soluzioni e non di parole".

Stefano Alparone ed Elena Giglio-3

I consiglieri comunali del Movimento Cinque Stelle, Stefano Alparone ed Elena Giglio, hanno chiesto la convocazione dell'incontro con tutte le forze politiche, di maggioranza e opposizione: "Tutte le scelte sino ad ora portate avanti dalla Sindaca Carluccio, in modo del tutto unilaterale e senza una reale condivisione con tutte le forze politiche per tentare di risolvere l’emergenza rifiuti, si sono dimostrate fallimentari", dicono a titolo di premessa.

"L’assenza di una ditta realmente titolata a gestire la raccolta dei rifiuti, rischia seriamente di far esplodere in città un’emergenza igienico sanitaria. È sotto gli occhi di tutti il degrado in cui versano i nostri quartieri e alle numerosissime segnalazioni e lamentale che quotidianamente i cittadini esasperati ci rivolgono non siamo in grado di fornire risposte chiare, limitandoci a esprimere pareri e a fare mere supposizioni sulle scelte dell’Amministrazione", proseguono.

"Non è più tollerabile che l’unico confronto e le uniche notizie certe ci vengano fornite dai Dirigenti, la totale assenza dell’indirizzo politico e del relativo confronto non solo mortifica il ruolo dei Consiglieri e di molte Commissioni, orfane di un assessore di riferimento, ma rende impossibile qualsiasi tipo di supporto o suggerimento". E ancora: "Non conosciamo praticamente nulla sulle reali intenzioni dell’Amministrazione, non solo in merito all’affidamento, ma anche su cosa concretamente si stia facendo per il dissequestro degli impianti. Questioni queste che travalicano la questione igienico sanitaria aprendo un altro preoccupante fronte occupazionale che coinvolge decine di lavoratori. Chiederemo quindi la convocazione urgente di una conferenza dei capigruppo, perché è chiaro che in barba ai facili proclami di collaborazione, il confronto non è fra le priorità della Sindaca".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rifiuti: sindaca basta con i proclami, Brindisi rischia l'emergenza sanitaria"

BrindisiReport è in caricamento