La Bellanova all'Agricoltura, seconda brindisina dopo De Castro

La ministra originaria di Ceglie Messapica dirigerà il dicastero che fu già dell'economista e agronomo di San Pietro Vernotico

BRINDISI – Teresa Bellanova, 61 anni, nata a Ceglie Messapica, è il secondo ministro dell’Agricoltura made in Brindisi dopo Paolo De Castro di San Pietro Vernotico. Entrambi sono di area Pd.

La Bellanova proviene da una lunga esperienza della Federbraccianti della Cgil (oggi Flai), il sindacato che per decenni ha condotto una battaglia frontale contro il caporalato, sino a diventarne la coordinatrice regionale per la Puglia.

Dopo l’iniziale esperienza nel Brindisino, Teresa Bellanova lavorò in provincia di Bari, dove nel sud-est si concentrano le principali aziende del settore dell’uva da tavola, per poi passare all’impegno in provincia di Lecce, dove si è stabilita.

E’ stata vice ministro allo Sviluppo economico, ora diventa titolare del dicastero per le Politiche agricole in una fase complessa per il settore soprattutto nel Mezzogiorno, e in piena guerra dei dazi.

A breve si saprà se nella squadra del secondo governo rientrerà nella lista dei sottosegretari il dirigente scolastico brindisino Salvatore Giuliano, sempre al Miur. Inutile ricordare che Ceglie Messapica è uno dei "luoghi" di Giuseppe Conte, visto che è la cittadina di origine del suo portavoce Rocco Casalino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Banditi nel McDonald's del Brin Park affollato di bambini

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Oltre 40 grammi di cocaina nascosti in cucina: arrestato un operaio

  • Brindisi "Il porto più bello del mondo". Con i nuovi accosti e un parco urbano

Torna su
BrindisiReport è in caricamento