Rapina gioielleria: nuovo arresto per la donna

ORIA – Nuovi guai per Anna Andrioli, la 22enne arrestata ieri per la rapina nella gioielleria di via Verona a Brindisi. Nella la sua casa di Oria sono stati trovati 50 grammi di marijuana e 0,5 grammi di hascisc.

Anna Andrioli

ORIA - Nuovi guai per Anna Andrioli. Presso la casa di Oria della 22enne sono saltati fuori 50 grammi di marijuana e 0,5 grammi di hascisc, nel corso di una perquisizione domiciliare scaturita dall'arresto per l'assalto armato messo a segno ieri ai danni della gioielleria "Della Rocca" di via Verona, nel rione Santa Chiara di Brindisi, con la complicità del suo compagno, il brindisino Rosario Galluzzo, di 40 anni.

I militari della stazione di Oria hanno fatto visita all'abitazione della Andrioli subito dopo il tentato colpo alla gioielleria. Si tratta di un appartamento situato nel parco Montalbano, ai piedi del castello, in cui la giovane risiedeva insieme ai genitori. La droga (una parte dell'hascisc era già stata suddivisa in 10 dosi) si trovava nella stanza da letto della 22enne, nascosta in mezzo ad alcuni effetti personali (un portafogli e vari documenti di identità).

Inevitabile, quindi, alla luce anche del ritrovamento di un bilancino di precisione e di materiale presumibilmente utilizzato per il confezionamento della droga, l'arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, che si va ad aggiungere a quello di ieri.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Dopo pesca, si ribalta sulla diga: spavento per un giovane brindisino

  • Bloccate e ritirate dagli ospedali pugliesi le mascherine non conformi

  • Amore non corrisposto: donna irrompe in banca con un coltello

  • Minaccia di lanciarsi nel vuoto: ragazza salvata dalla polizia

  • Irrompe nel reparto Covid dove è ricoverato il padre e poi esce senza precauzioni

  • Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento