rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Speciale Fasano

Schianto all’alba alle porte della Città bianca: muore 18enne fasanese

FASANO – Schianto mortale intorno alle 4.20 di questa mattina lungo la ex statale 16 tra Ostuni e Montalbano. Perde la vita il 18enne fasanese Ettore Colucci, liceale. L’incidente è avvenuto quasi alle porte della Città Bianca.

FASANO - Schianto mortale intorno alle 4.20 di questa mattina lungo la ex statale 16 tra Ostuni e Montalbano. Perde la vita il 18enne fasanese Ettore Colucci, liceale. L'incidente è avvenuto quasi alle porte della Città Bianca.

A quanto pare, il ragazzo stava rientrando da Ostuni a Fasano quando, per cause in corso di accertamento, ha perso il controllo dell'auto, una Fiat Grande Punto, a bordo della quale viaggiava da solo. Il veicolo privo di controllo è andato prima ad urtare contro un muretto a secco che delimita la carreggiata, poi si è ribaltato più volte, andando a schiantarsi contro un albero di ulivo. Il giovane è deceduto sul colpo nel groviglio di lamiere. Sul posto, sono intervenuti i vigili del fuoco di Ostuni, che hanno lavorato per estrarre del groviglio di lamiere il corpo della vittima.

Vani sono stati i tentativi di rianimarlo da parte del personale del 118, intervenuti sul posto insieme con i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Fasano e della stazione di Ostuni. Ancora sangue sulle strade di Fasano con un'altra giovanissima vittima. La Città della selva era ancora sotto shock dopo l'incidente mortale del 10 giugno scorso in cui persero la vita i sedicenni originari di Martina Franca, Massimo Sbano e Giuseppe Chiarelli sulla provinciale che collega la frazione di Montalbano alla superstrada 379 Brindisi-Bari (poche ore a Francavilla Fontana morì, nella sua ultima corsa, il campione indoor, il mezzofondista 29enne Mimmo Caliandro, mentre era a bordo della sua Yamaha R6 ). Oggi all'alba l'ennesima tragedia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto all’alba alle porte della Città bianca: muore 18enne fasanese

BrindisiReport è in caricamento