rotate-mobile
Basket

Happy Casa dopo il flop in Champions alla ricerca dell'obiettivo Final Eight

New Basket in campo il giorno di Santo Stefano contro Pesaro (ore 18) al PalaPentassuglia. Dubbia la presenza di Gaspardo

BRINDISI - Happy Casa Brindisi è pronta a riprendere la marcia in campionato, dopo la parentesi negativa in Champions League, proponendosi come traguardo immediato la partecipazione alle Finale Eight in programma a Pesaro, il prossimo febbraio. La squadra di coach Vitucci, però, deve necessariamente superare la squadra di Pesaro nella partita in calendario al PalaPentassuglia, nella giornata di Santo Stefano. Un traguardo che Happy Casa non può proprio fallire per tenere fede ad un ruolo che nel recente passato è diventato da grande squadra e da società ambiziosa.

L’impegno non è dei più facili perché anche la squadra di coach Luca Banchi ha identiche ambizioni, di entrare cioè nel gruppo delle prime otto squadre che accederanno alle Final Eight, con l’occasione favorevole di giocarle giusto in casa, al Vitrifrigo Arena di Pesaro. Il recente percorso in campionato di Vuelle Pesaro è stato quello di una squadra in netto progresso che, dopo tre vittorie consecutive, fra cui l’impresa del successo di Treviso (63-73) è stata sconfitta in casa da Reggio Emilia in modo incredibile, con un canestro all’ultimo secondo da tre punti di Olisevicius, che ha determinato la sconfitta con il punteggio in 69-72. La formazione brindisina, tuttavia, ha le carte in regola per riprendere in campionato il cammino verso le Final Eight e medita un pronto riscatto che con due punti in più potrebbe avallare il vicino traguardo di Pesaro e costruire allo stesso tempo una solida certezza per la classifica finale.

In forte dubbio la presenza di Raphael Gaspardo

Happy Casa ha da recuperare alla migliore condizione di forma Raphael Gaspardo, assente nella trasferta in Israele con Holon Hapoel, avendo lamentato problemi fisici che di recente ne hanno condizionato il miglior rendimento. Gaspardo è alle prese
con una lombalgia e solo nella mattinata di domenica lo staff medico d’intesa con quello tecnico valuteranno la possibilità di utilizzarlo nella partita contro Pesaro.

Gaspardo, Happy Casa Brindisi 2-3

Nel roster brindisino resterà fuori Myles Carter, il pivot americano in procinto di passare a Fabriano, in Legadue, alla riapertura delle liste di trasferimento fissata per il 15 gennaio, mentre è prevista la riconferma degli altri componenti la squadra, con qualche dubbio relativo alle condizioni di salute di altri due giocatori, comunque ritenuti recuperabili.

Pronti al taglio e si pensa ad una “guardia” di prestigio

Dopo l’addio alla Champions League il “summit” della New Basket Brindisi, come promesso dal presidente Marino, è pronto a analizzare le dovute correzioni al roster procedendo alle dovute modifiche. Sono sicuramente in partenza il “centro” Myles Carter, 206 centimetri e praticamente inutilizzato fin dall’inizio di questo campionato ed in quel poco di minutaggio concesso da coach Vitucci non ha mai convinto, riuscendo anzi molto spesso a deludere le aspettative. Fra le numerose richieste giunte in società da parte di squadre militanti in Lega Due la destinazione più probabile sembra essere Fabriano. Il giocatore resterà a disposizione di Happy Casa Brindisi perché fino al 15 gennaio non sono ammessi trasferimenti in Legadue.

Wes Clark, Happy Casa Brindisi

Ha buon mercato anche Wes Clark, la scommessa persa della scorsa estate quando si pensava che avrebbe recuperato integralmente la forma fisica ed atletica e, soprattutto, avrebbe potuto dare un apporto decisivo schierato nel ruolo di guardia. Fra i possibili “tagli” la scelta potrebbe cadere anche su Josh Perkins che nel ruolo di play non ha saputo dare continuità al gioco di squadra secondo quelli che sono i canoni del basket predicato da coach Vitucci. E intanto “rumors” vicini alla società danno per avviata una trattativa importante per l’ingaggio di una “guardia” di grande spessore tecnico che potrebbe aggiungere alla squadra qualità, punti e leadership, sul cui nome è mantenuto una notevole riservatezza, trattandosi di elemento di valore assoluto sul quale sono in competizione molte società

Appuntamento al PalaPentassuglia

Happy Casa Brindisi- Prosciutto Carpegna Pesaro si gioca al PalaPentassuglia domenica prossima,26 dicembre, alle ore 18. A dirigere la partita è chiamata la terna arbitrale composta da Guido Giovannetti di Terni coadiuvato da Alessandro Vicino di Argelato (Bo) e Marco Vita di Ancora. Al tavolo saranno incaricati Giuseppe Minafra di Ruvo di Puglia (Ba) per il segnapunti, Maria Maggi di Taranto, cronometrista e Rosa Melucci di Taranto addetta ai 24 secondi. La partita sarà trasmessa in diretta sulla rete televisiva di Discovery Plus mentre la radiocronaca in diretta dalla PalaPentassuglia sarà affidata alla emittente brindisina Ciccio Riccio, condotta da Lilly Mazzone, con commenti, interviste ed interventi in collegamento a fine gara con la sala stampa del palazzetto. La conduttrice Lilly Mazzone si avvarrà del commento tecnico di coach Tonino Bray che aggiunge qualità e professionalità alla radiocronaca diretta di Ciccio Riccio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa dopo il flop in Champions alla ricerca dell'obiettivo Final Eight

BrindisiReport è in caricamento