Basket

Supercoppa: Happy Casa tiene testa alla corazzata Milano, ma la finale sfuma

Josh Perkins, a tratti devastante, protagonista della semifinale contro l'Armani Exchange. Sotto di 16 nel secondo quarto, Brindisi piazza una grande rimonta, ma l'Olimpia si impone per 72-67

BOLOGNA - Dominio Armani Exchange Milano. Grande rimonta della Happy Casa. Spallata finale dell’Olimpia, trascinata dalla classe dei suoi uomini. Questi i momenti salienti della sfida che ha decretato la prima finalista della finale della Supercoppa Lba Discovery + che domani sera (martedì 21 settembre) si svolgerà alla Unipol Arena di Bologna. I vice campioni d’Italia di coach Messina si sono imposti per 67-72 contro una New Basket che ha venduto cara la pelle.

I pronostici erano tutti dalla parte dell’Armani di Rodriguez, Datome e Melli. E in effetti, al 15’, quando la Happy Casa, in balia degli avversari, è andata sotto di 16 lunghezze, era netta l’impressione che Milano, reduce da un +48 (108-60) rifilato a Treviso, avrebbe vinto facile anche contro Brindisi. Ma dopo aver chiuso il primo tempo sotto di 14, nel terzo periodo Brindisi ha ribaltato la partita, prendendo il sopravvento su un’Armani improvvisamente incapace di andare a canestro e inconsistente in difesa. E’ stato Josh Perkins, in ombra nel primo tempo (solo Redivo, del resto, ha fatto vedere qualcosa di buono nella prima metà di gara), a rovesciare l’inerzia, martellando Milano a suon di triple. Fra il 25’ e il 28’, con un parziale di 14-0, Brindisi ha sorpassato l’Armani (48-49) per poi arrotondare ulteriormente, conquistando il massimo vantaggio di 7 punti (56-49) a 14 secondi dalla fine della frazione, conclusasi con il punteggio di 56-51.

Ma dopo il pauroso blackout, Messina ha strigliato a dovere i suoi. Nei primi minuti dell’ultimo quarto, con un contro parziale di 9-0, Milano è tornata davanti. A quel punto la gara si è incanalata sui binari dell’equilibrio, fra sorpassi e contro sorpassi, fino a un paio di minuti dalla fine, quando Delaney, con la tripla del + 4 (64-68) ha regalato un nuovo margine all’Olimpia. Nel finale la Happy Casa è stata imprecisa dalla lunga distanza, lasciandosi sfuggire la possibilità di una nuova rimonta.

Al netto della sconfitta, ad ogni modo, anche oggi, dopo il quarto di finale vinto con merito contro Sassari (76-66) sono arrivate ottime indicazioni dalla Stella del Sud, a sei giorni dall’esordio in campionato in programma domenica 26 settembre, alle ore 17, sul parquet dell’Allianz Trieste. L’indiscusso protagonista della serata è stato Josh Perkins: fuori dal gioco nel primo tempo, strepitoso dopo l’intervallo lungo. Discorso analogo vale per l’altro Perkins, Nick, tornato a dettare legge nel pitturato nel secondo tempo, dopo le difficoltà patite nei primi 20 minuti. I due americani, top scorer della New Basket, hanno realizzato 16 punti a testa. Bene anche Redivo (11 punti), che ha confermato quanto di buono fatto vedere contro Sassari. Un discreto bottino di punti è arrivato dalla pattuglia di italiani: Visconti (7), Gaspardo (5), Zanelli (3). Adrian (6 punti, 0/4 da tre) è stato impreciso dalla lunga distanza. Chappel, mai a bersaglio, si è visto davvero poco. In attesa del recupero di Wes Clark, ad ogni modo, la Happy Casa esce con l’onore delle armi dalla competizione. Alle ore 21, in programma la semifinale fra i campioni d'Italia della Virtus Bologna e l'Umana Reyer Venezia. 

Il tabellino

HAPPY CASA BRINDISI- A|X ARMANI EXCHANGE MILANO: 67-72 (15-21, 27-41, 56-51, 67-72)

HAPPY CASA BRINDISI: Carter (0/1), Adrian 6 (2/4, 0/4, 4 r.),  J. Perkins 5 (1/2 da 3, 2 r.),  Zanelli 3 (0/2, 1/1, 3 r.), Visconti 7 (2/2, 1/3), Gaspardo 5 (1/5, 1/3, 6 r.), Ulaneo ne, Redivo 11 (1/2, 2/5), Chappell (0/2, 2 r.), Udom 3 (0/2, 1/1, 3 r.), N.Perkins 16 (3/6, 2/2, 7 r.), Guido ne. All.: Vitucci.

A|X ARMANI EXCHANGE MILANO: Melli 11 (4/4, 1/3, 7 r.), Rodriguez 2 (1/1, 0/4, 1 r.), Ricci (0/1, 0/1, 2 r.), Biligha, Moraschini ne, Hall 9 (0/2, 1/6, 5 r.), Delaney 7 (2/4, 4 r.), Mitoglou 13 (5/9, 0/1, 7 r.), Shields 11 (3/8, 1/5, 4 r.), Alviti 2 (1/1, 0/3), Hines 11 (5/5, 8 r.), Datome 3 (1/3, 0/3, 1 r.). All.: Messina.

Arbitri: Manuel MAZZONI - Lorenzo BALDINI- Beniamino Manuel ATTARD.

NOTE - Tiri liberi: Brindisi 10/15, Milano 15/16. Perc. tiro: Brindisi 23/60 (11/29 da tre, ro 10, rd 26), Milano 26/69 (5/32 da tre, ro 15, rd 30).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Supercoppa: Happy Casa tiene testa alla corazzata Milano, ma la finale sfuma

BrindisiReport è in caricamento