Vertice a Roma per l'Aia a Cerano: "La sindaca venga prima in consiglio"

Per risolvere in contraddittorio la questione del riesame dell'Autorizzazione integrata ambientale ad Enel Spa per la centrale di Brindisi Cerano, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha convocato per il 13 aprile a Roma una riunione istruttoria

BRINDISI - Per risolvere in contraddittorio la questione del riesame dell'Autorizzazione integrata ambientale ad Enel Spa per la centrale di Brindisi Cerano, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha convocato per il 13 aprile a Roma una riunione istruttoria per affrontare il problema dei veti opposti sia dal Comune di Brindisi che dal Ministero della Salute. Il gruppo consiliare di Brindisi Bene Comune pertanto chiede al sindaco Angela Carluccio di far conoscere al consiglio comunale  quale sarà la posizione che sosterrà a Palazzo Chigi.

"Il tavolo in Presidenza del Consiglio dei Ministri è convocato, secondo quanto previsto dalla legge 214 del 1990, quando si verificano dissensi nei procedimenti autorizzativi che impediscono l’emanazione del provvedimento, in questo caso l’Aia per la centrale di Cerano. E’ un tavolo di fondamentale importanza - dicono i consiglieri comunali Riccardo Rossi e Giuseppe Cellie - poiché è quello in cui è finalmente possibile discutere di temi attinenti la salute dei cittadini e  non solo delle  migliori tecnologie disponibili  da applicare come nel corso dell’Aia. Per noi in questo tavolo è indispensabile acquisire tutti gli studi che evidenziano il notevole impatto che tale centrale ha sulla salute dei cittadini di Brindisi e dell’intero Salento, a partire dallo studio del Cnr che addebitava alle emissioni della centrale e in particolare a quelle del particolato secondario da 7 a 44 morti l’anno".

La centrale di Cerano vista Brindisi

"Inoltre - proseguono Rossi e Cellie - è in fase di completamento l’indagine epidemiologica coordinata dal prof. Forastiere che ha già fornito dati preoccupanti nello studio preliminare presentato a Roma nell’ultimo convegno mondiale di epidemiologia. Studi che dimostrano come il carbone sia incompatibile con la vita delle persone. Non sfugge a nessuno l’importanza di questo incontro a Roma organizzato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, per questo riteniamo fondamentale che la sindaca comunichi al consiglio comunale e alla città tutta quali sono le sue intenzioni e come intende proseguire il percorso avviato con il suo parere negativo. Chiederemo una immediata convocazione della conferenza dei capigruppo e quindi del consiglio comunale".

La questione del rinnovo dell'Autorizzazione integrata ambientale alla centrale termoelettrica Enel di Brindisi Cerano si intreccia in questi giorni con le polemiche attorno all'opposizione al gasdotto Tap e alle tensioni sul sistema degli appalti sempre a Cerano e alla recentissima notizia (che pubblichiamo nella home page odierna di BrindisiReport) della decisione di Enel di mettere in sicurezza tre gruppi su quattro della centrale stessa, che allarma ulteriormente i sindacati. Le ragioni di lavoro e ambiente sembrano prossime ad un nuovo conflitto, che spaccherebbe drammaticamente la società locale, e che richiede una gestione politica sagace, lungimirante ed equilibrata.

Protesta lavoratori Nubile all'esterno della centrale Enel di Cerano-2

Le assenze, i silenzi di coloro che sono stati eletti dai brindisini nelle amministrazioni locali, alla Regione e al Parlamento per affrontrare e governare questi problemi diventa sempre più pesante e preoccupa sindacati e lavoratori. Silenzio anche da ciò che resta dei partiti e delle liste nate per le elezioni: nessuna visione delle prospettive, nessuna discussione interna, nessuna indicazione alla società locale, nessuna interlocuzione con il mondo del lavoro. La politica di plastica cresciuta in questi anni non garantisce la città, perchè non basta dire no oppure sì, ma serve un progetto che tuteli lavoro e salute. Francamente, la consistenza e la complessità della crisi che va manifestandosi a Brindisi sembra fuori portata per i politici in carica. Si spera che non sia davvero così.

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Falsi amici: gli alimenti che mangi per dimagrire, invece fanno ingrassare

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla superstrada: camionista travolto e ucciso da un'auto

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Pulmino si schianta contro un albero: feriti sette braccianti, due sono gravi

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

  • La Polstrada recupera auto rubata dopo un inseguimento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento