menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prima riunione della “Rete del lavoro agricolo di qualità"

Prevista dalle legge 199/2016, è stata istituita per contrastare il lavoro nero e lo sfruttamento nelle campagne

BRINDISI - Il contrasto al lavoro nero e allo sfruttamento nelle campagne sono gli obiettivi che dovrà perseguire la prima sezione territoriale della “Rete del lavoro agricolo di qualità”, prevista dalle legge 199/2016, che si è insediata stamattina presso la prefettura di Brindisi.  

“L ‘incontro programmato in adesione alla richiesta fatta dal direttore provinciale dell’Inps, che ha il ruolo di coordinatore della rete – si legge in una nota delle prefettura - fortemente  apprezzato  dai  rappresentanti delle Organizzazioni datoriali e delle parti sociali convenute, ha costituito utile occasione di confronto e di valorizzazione di uno  strumento necessario per monitorare costantemente l’andamento del mercato del lavoro agricolo e per la creazione di una filiera produttiva ispirata al rispetto delle normative di settore”.

“La sezione territoriale della Rete avrà una serie di compiti, tra cui quello di promuovere modalità di intermediazione fra domanda e offerta di lavoro nel settore agricolo e la realizzazione di funzionali ed efficienti forme di organizzazione del trasporto dei lavoratori, ma consentirà alle imprese incluse nella rete territoriale di attivare un percorso di collaborazione  fattiva con tutti gli istituti preposti alle verifiche ed ai controlli in materia”.

Il prefetto Umberto Guidato ha assicurato ogni supporto che si renda necessario per la prosecuzione  dei lavori della sezione territoriale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Un Romeo a quattro zampe, Willy attende l'amata sotto al balcone

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: lieve frenata dei guariti, aumentano i decessi

  • Cronaca

    Incendio in un box auto condominiale: spavento fra i residenti

  • Emergenza Covid-19

    Brindisi: assembramenti all'esterno del centro vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento