menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo caso positivo, una giudice onoraria di Carovigno

A rendere noto il nuovo caso lo stesso sindaco Lanzillotti. Il presidente del Tribunale dispone nuove cautele

CAROVIGNO – Nuovo caso positivo al Coronavirus nel Brindisino: si tratterebbe di una donna di Carovigno, giudice onorario della Sezione civile. A rendere noto il nuovo caso lo stesso sindaco di Carovigno Massimo Lanzillotti sulla sua pagina Facebook che invita i cittadini a stare a casa. 

“Dall’ospedale Perrino non giungono buone notizie. Registriamo un nuovo contagio da Covid-19 a Carovigno. Si sta procedendo ad effettuare tutte le indagini epidemiologiche per l’isolamento delle persone che possono aver avuto contatti.

Se ancora non è chiaro si deve evitare di uscire di casa, per il bene di tutti”. Si attendono, intanto, i risultati degli altri test in territorio di Ostuni. Per quanto riguarda la donna di Carovigno va ricordato che il tribunale di Brindisi sono state adottate misure restrittive per quanto riguarda l'accesso al pubblico. Appresa la notizia, nella stessa giornata di oggi 13 marzo, tuttavia, il presidente del Tribunale di Brindisi, Alfonso Pappalardo, ha emesso un'ordinanza per il personale e l'utenza.

Aule udienze penali tribunale Brindisi-2

Intanto, nel provvedimento presidenziale viene sottolineato come la giudice onoraria abbia partecipato ad una udienza per l'ultima volta il 28 febbraio (14 giorni sono pertanto trascorsi), e come il palazzo di giustizia di Brindisi, dove le udienze sono spese da tempo come nel resto del Paese, è stato sanificato totalmente l'8 marzo. 

Tuttavia, il presidente Pappalardo ha disposto oggi che il personale di front office venga munito di dispositivi personali di protezione (mascherine e guanti), e ha ribadito - come già indicato da appositi cartelli - come nelle udienze urgenti in corso, escluse dalla sospensione delle attività come da disposizioni ministeriali,  negli uffici aperti all'utenza, nelle cancellerie venga osservata riogorsamente la distanza di due metri tra dipendenti, magistrati, parti processuali, cittadini.

Articolo aggiornato alle 14.05 del 13 marzo 2020

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento