menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Claudio Saraceno, la vittima

Claudio Saraceno, la vittima

Autista schiacciato, attesa relazione Spesal

BRINDISI – E’ basata quasi interamente sulla relazione che consegnerà l’ispettore dello Spesal Asl di Brindisi al pm l’inchiesta sulla morte di Claudio Saraceno, l’autista morto ieri nel petrolchimico di Brindisi mentre effettuava una riparazione al pullman in avaria.

BRINDISI - E' basata quasi interamente sulla relazione che consegnerà l'ispettore dello Spesal Asl di Brindisi al pm l'inchiesta sulla morte di Claudio Saraceno, l'autista morto ieri nel petrolchimico di Brindisi mentre effettuava una riparazione al pullman in avaria della ditta Ciccimarra, della quale era dipendente. Il punto cruciale da chiarire è se l'impresa avesse incaricato la vittima dell'intervento, o quanto me no se ne fosse a conoscenza, o se si sia trattato di una decisione dello stesso Saraceno, non comunicata all'azienda.

Sul fatto che la riparazione stesse avvenendo in condizioni non di massima sicurezza, e che l'autista si fosse infilato sotto al pianale del pullman senza la protezione di martinetti idraulici, pare purtroppo vi siano pochi dubbi. Sarebbe bastata una luce di pochi centimetri per evitare la tragedia, ma c'era una portiera di accesso aperta che sporgeva in basso più della linea del pianale. Per estrarre Saraceno dalla trappola mortale, gli uomini del reparto interno dei vigili del fuoco del petrolchimico hanno dovuto usare un cuscino Vetter.

Ma ogni soccorso è stato purtroppo inutile. La scoperta del corpo incastrato sotto il pullman era stata fatta da un collega di Saraceno, che doveva raggiungerlo proprio in quel piazzale interno. Forse la vittima, che aveva accanto alcuni attrezzi, ha azionato involontariamente qualche valvola del sistema pneumatico che governa gli ammortizzatori anteriori del mezzo, che si è abbassato di colpo per il calo di pressione, non lasciando scampo all'autista di Cellino San Marco.

I vigili del fuoco della fabbrica sono arrivati pochi minuti dopo, ma ormai era troppo tardi. In aggiunta alla relazione dello Spesal, il sostituto procuratore che conduce gli accertamenti sull'incidente mortale quasi certamente disporrà anche unaperizia tecnica per stabilire il tipo di avaria che la vittima stava cercando di riparare e cosabbia provocato l'abbassamento pressochè istantaneo del veicolo.

Nel pomeriggio odierno a Cellino San Marco si sono svolti i funerali dell'autista, ai quali hanno partecipato numerosi suoi concittadini e compagni di lavoro. Il pm ha infatti deciso nella stessa giornata di venerdì di restituire la salma alla famiglia non ritenendo necessari accertamenti autoptici in aggiunta al referto del medico che ha effettuato l'esame cadaverico. Il pullman in avaria era utilizzato per il trasporto degli operai pendolari.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento