menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli della polizia: arresti, denunce, sequestri di droga e scooter

Diverse pattuglie delle Volanti impegnate in perquisizioni e posti di blocco. Arrestati un clandestino alla guida di uno scooter rubato e un presunto pusher. Sequestrati cinque scooter

BRINDISI – Due arresti, una denuncia, il sequestro di mezzo chilo di droga e di cinque scooter di grossa cilindrata: Questo è il bilancio dei servizio di controllo del territorio effettuati nel pomeriggio di mercoledì (24 maggio) dai poliziotti della Sezione volanti della questura di Brindisi al comando del vicequestore Alberto D'Alessandro, in risposta all’escalation di furti e rapine registrata nelle ultime settimane. Diverse pattuglie, con il supporto degli agenti in moto della Nibbio, hanno battuto a tappeto la periferia, effettuando controlli, posti di blocco e perquisizioni nei pressi degli obiettivi sensibili (in primis le attività commerciali). 

Nel tardo pomeriggio, un equipaggio ha intercettato in via provinciale San Vito uno scooter con due persone già note alle forze dell’ordine a valenti teodoro-2bordo che hanno tentato, invano, di eludere il controllo. Fermati e perquisiti, il conducente, il brindisino Teodoro Valenti (foto a destra), di 27 anni, è stato trovato in possesso di oltre mezzo chilo di marijuana nascosta nel giubbotto.

Per questo il giovane è stato condotto in carcere per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’altro passeggero, il pregiudicato brindisino A.O.F. di 20 anni, è stato denunciato in stato di libertà in concorso con Valenti per favoreggiamento nella detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. La moto è stata sequestrata.

Contemporaneamente, altre due Volanti antirapina ed un equipaggio di motociclisti Nibbio hanno intercettato, nei quartieri Paradiso e Sant’Elia, tre scooter di grossa cilindrata con  coppie di giovani a bordo che, in tutti i casi, hanno tentato di eludere il controllo di polizia. Da qui brevi inseguimenti tutti conclusisi con il fermo delle moto e relativo sequestro.

Moto sequestrata-2

FARIAT SADALLAH-2Nel frattempo i motociclisti Nibbio (come riportato in un precedente articolo) hanno intercettato nel quartiere S. Angelo uno scooter, datosi alla fuga, con cui hanno ingaggiato un duro inseguimento protrattosi sia lungo la pista ciclabile che per le strade ed i marciapiedi del quartiere Santa Chiara.

Qui il fuggitivo, vistosi raggiunto, ha abbandonato la potente moto dandosi a fuga a piedi per le vie urbane. Inseguito a piedi dagli agenti delle Volanti e Nibbio, è stato fermato ed ammanettato.  Il fuggitivo, il cittadino marocchino Sadallah Fariat (foto a destra), 26 anni, clandestino, con precedenti di polizia, è stato arrestato e condotto in carcere per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di fornire le generalità, inottemperanza all’ordine del questore di allontanamento dal territorio nazionale, ricettazione; la moto, infatti, è risultata essere stata rubata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento