rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca San Pietro Vernotico

Ferì cognato: 3 anni e due mesi

SAN PIETRO VERNOTICO – Dovrà scontare tre anni, due mesi e 22 giorni di carcere il 34enne sanpietrano Gaetano Palma che la sera del 17 agosto del 2010, dopo una lite familiare nata per futili motivi, inferse alcuni colpi di coltello alla gamba e al torace del cognato, anche lui di San Pietro.

SAN PIETRO VERNOTICO - Dovrà scontare tre anni, due mesi e 22 giorni di carcere il 34enne sanpietrano Gaetano Palma che la sera del 17 agosto del 2010, dopo una lite familiare nata per futili motivi, inferse alcuni colpi di coltello alla gamba e al torace del cognato, anche lui di San Pietro.

L'uomo è ritenuto responsabile dei reati di tentato omicidio e porto abusivo di arma. Nella tarda serata di ieri è stato raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dal tribunale della Repubblica di Brindisi. I carabinieri della locale stazione, guidati dal maresciallo Giuseppe Pisani, lo hanno trasferito nel carcere di Brindisi.

Dopo l'accoltellamento, che si concluse, fortunatamente con una prognosi di 15 giorni per la vittima, il 34enne si rese irreperibile per due giorni. Si era nascosto a casa di un 69enne sanpietrano che all'epoca rimediò una denuncia per favoreggiamento.

I fatti si svolsero in contrada Cicolella, nella zona 167 di San Pietro Vernotico. L'arma utilizzata per il ferimento era un coltello a serramanico lungo dieci centimetri che fu rinvenuto e sequestrato.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferì cognato: 3 anni e due mesi

BrindisiReport è in caricamento