Cumuli di vecchi mobili dati alle fiamme: sequestrato un terreno

E' avvenuto in una contrada nei pressi di Torre Santa Sabina. Il mobilio proveniva da una struttura ricettiva del posto

OSTUNI – E’ stato sorpreso mentre dava fuoco a due cumuli di mobili fuori uso provenienti da una struttura ricettiva, del volume di 6 metri cubi ciascuno. Lo scempio ambientale è avvenuto in contrada Pezze Morelli, nei pressi di Torre Santa Sabina, marina di Carovigno. L’inquinatore è stato colto in flagranza di reato dai carabinieri forestali della stazione di Ostuni. Si tratta del 62enne I. S., di Ostuni. 

Sono tuttora in corso le indagini per individuare ulteriori responsabili dei reati contestati, che sono quelli del deposito incontrollato di rifiuti (art. 256 comma 1 del decreto legislativo 152 del 2006, “Codice dell’ Ambiente”) e della loro combustione illecita (art. 256-bis dello stesso decreto).

I pattugliamenti dei carabinieri forestali sul territorio delle “marine”, in questo periodo, sono particolarmente concentrati sulla verifica di eventuali illeciti ambientali (ristrutturazioni edilizie, manutenzioni, e gestione illegale dei rifiuti derivanti da tali attività) collegati alla preparazione delle aree residenziali per la prossima stagione balneare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Sorpreso in piazza con 21 grammi di cocaina: arrestato brindisino

  • Commedia per il cinema girata fra Cisternino e Ceglie Messapica

Torna su
BrindisiReport è in caricamento