rotate-mobile
Cronaca

Pizzaiolo mesagnese ucciso a Sheffield: 20 mila sterline a chi darà informazioni

Ad offrire la ricompensa l'ente di beneficenza Crimestoppers (indipendente dalla polizia) che opera in totale anonimato a supporto delle famiglie

Una ricompensa di 20mila sterline a chiunque fornirà informazioni utili ad individurae l'assassino di Carlo Giannini, il pizzaiolo di Mesagne, ucciso in un parco di Sheffield ( Gran Bretagna) nel maggio di quest'anno. L'appello è dell'ente benefico Crimestoppers che opera, in maniera indipendente dalla polizia, garantendo il totale anonimato di chi fornisce informazioni. Carlo Giannini fu accoltellato a Manor Fields Park intorno alle 5 del mattino di giovedì 12 maggio. Qualche settimana dopo furono fermate due persone, un 18enne prima ed un 17enne dopo che risultarono estranei ai fatti. 

“Il nostro pensiero va alla famiglia e agli amici di Carlom sia qui nel Regno Unito che in Italia, e alla comunità di Sheffield che è stata colpita da questa tragedia - commenta Gemma Gibbs, megional Manager per Yorkshire e Humberside per l'ente di beneficenza Crimestoppers - il nostro ente di beneficenza esiste per aiutare a rendere tutte le nostre comunità più sicure offrendo alle persone un modo per parlare completamente anonimo." Il Contact Center dell'ente di beneficenza è raggiungibile al numero verde 0800 555 111, 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana oppure si può compilare il modulo online anonimo sul sito web. La chiamata non è tracciabile e non si richiede la registrazione dei dati personali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzaiolo mesagnese ucciso a Sheffield: 20 mila sterline a chi darà informazioni

BrindisiReport è in caricamento