Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Ordinanza sicurezza balneare non rispettata: fioccano multe per gli stabilimenti brindisini

Coinvolti alcuni lidi nelle marine di Ostuni, Fasano, Torchiarolo, Carovigno e Brindisi. Sanzionati anche tre conduttori di unità da diporto e due conduttori di acquascooter

BRINDISI - A partire dallo scorso 17 giugno, sono stati sanzionati in via amministrativa sei stabilimenti balneari del Brindisino, con multe pari a 1.032,00 euro cadauna.

Due strutture, una collocata in località Pilone (Comune di Ostuni) e l'altra attiva nell'area di Fasano, secondo la capitaneria di porto di Brindisi avrebbero violato l’ordinanza di sicurezza balneare per carenza di dotazioni di primo soccorso.

Controlli Guardia Costiera-5

Altri due stabilimenti, nelle marine di Torchiarolo e Carovigno, risultavano ancora chiuse, non rispettando l’apertura obbligatoria dal primo sabato del mese di giugno, imposto dalla già citata ordinanza.

Invece, un noto stabilimento balneare presente nel Comune di Brindisi, è stato sanzionato, in quanto l’assistente ai bagnanti veniva utilizzato in altre mansioni, nonostante la presenza di bagnanti.

Mezzo della Guardia Costiera in azione

La capitaneria di porto di Brindisi, inoltre, ha multato tre conduttori di unità da diporto e due conduttori di acquascooter che sostavano e/o navigavano nella fascia di 200 metri dalla battigia riservata esclusivamente alla balneazione. La presenza di imbarcazioni in tale zona - infatti - comporta un elevatissimo e gravissimo rischio per l’incolumità dei bagnanti.

Questi primi controlli della guardia costiera rientrano nell’ambito dell’operazione “Mare sicuro 2023” avviata da parte della capitaneria di porto di Brindisi. L’operazione ha lo scopo di garantire la sicurezza di bagnanti e diportisti.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza sicurezza balneare non rispettata: fioccano multe per gli stabilimenti brindisini
BrindisiReport è in caricamento