menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brindisi, sciami di api in città: il Comune chiarisce le procedure

Nota del dirigente del settore Ecologia e Ambiente agli enti coinvolti nella gestione degli interventi

BRINDISI – Sciami di api da settimane si riversano nei centri urbani, creando grossi disagi ai cittadini. Le sale operative del comando provinciale dei vigili del fuoco di Brindisi e delle polizia locali sono quotidianamente subissate da richieste di intervento. L’amministrazione comunale di Brindisi, attraverso una nota del dirigente del settore Ambiente Igiene Urbana, Francesco Corvace, chiarisce agli enti coinvolti (polizia locale, Ecotecnica, vigili del fuoco, Siav dell’Asl Brindisi, sindaco e assessore all’Ambiente) come vanno gestiti gli interventi. 

“A valle della segnalazione di nidi e colonie da parte di privati – si legge nella nota - l’intervento preordinato, quale centro di riferimento direzionale degli interventi, la polizia locale che, a valle della ricognizione dello stato dei luoghi e delle condizioni al contorno, che potrebbero richieder l'intervento dei Vigili del Fuoco, avrà cura di sensibilizzare la Aslper le procedure di caratterizzazione della specie coinvolta”. 

“Pertanto, ove sia possibile procedere al recupero dello sciame- colonia, Ecotecnica dovrà contattare l'apicoltore questi e fornire il supporto igienico - logistico del caso”. 

“Solo in caso di oggettive ed effettive difficoltà nel recupero delle api, valutate anche dal Veterinario Asl con apposita relazione – spiega ancora Corvace - si potrà procedere all’emissione di ordinanza sindacale che motiva e giustifica l’eliminazione della colonia, rammentando che la legge regionale 14 novembre 2014, n. 45 cita testualmente all’art. 8: ‘L’Apis Mellifera è un animale domestico a cui si applicano le disposizioni degli articoli 544 bis (uccisione di animali) e 544 ter (maltrattamento di animali) del codice penale; la sua distruzione avviene solo in circostanze del tutto eccezionali di ordine sanitario o pubblico ed è predisposta solo a seguito di ordinanza del sindaco o di altra autorità competente’” 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento