rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Surgelati scaduti in azienda: sequestro

BRINDISI - Succhi di limone, filetti di pomodoro disidratato, basi per focaccia, scaduti, stoccati nelle celle frigorifere di un'azienda alimentare della provincia di Brindisi.

BRINDISI - Succhi di limone, filetti di pomodoro disidratato, basi per focaccia surgelati, scaduti da oltre un mese per un peso complessivo di 1500 chilogrammi, sono stati trovati nelle celle frigorifere di un'azienda alimentare della provincia di Brindisi che opera nel settore della preparazione dei piatti pronti. Le derrate alimentari sono state sequestrate dal personale del Nucleo operativo di controllo tutela regolamenti comunitari del Corpo forestale dello Stato di Bari che hanno operato insieme ai funzionari del Dipartimento dell'ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari di Bari.

I prodotti scaduti erano stoccati nelle celle frigorifere dell'azienda ma non è stato accertato se sarebbero stati smaltiti secondo le procedure o se, invece, come spesso accade in questi casi, sarebbero stati immessi nuovamente sul mercato con etichette "nuove". Le indagini sono in corso. La scoperta risale a qualche settimana fa e al momento l'unico intervento attuato è quello riguardante il sequestro delle derrate alimentari scadute, l'unica violazione al momento contestata riguarda il decreto legislativo 109/1992, sulla etichettatura degli alimenti. Quelle derrate alimentari scadute non dovevano stare nelle celle frigorifere dell'azienda.

Al momento non ci sono denunce ma qualora dovesse essere accertato che effettivamente gli alimenti sarebbero stati reimmessi sul mercato il titolare dell'azienda diventa passibile di denuncia penale.

Intanto continua l'attività nel settore agroalimentare a tutela della salute pubblica da parte degli uomini del corpo forestale dello Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Surgelati scaduti in azienda: sequestro

BrindisiReport è in caricamento