Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

Operazione della Guardia di Finanza “San Silvestro 2018”: cinque sono finiti in carcere e quattro ai domiciliari

BRINDISI – Alle prime luci del giorno di oggi, mercoledì 27 maggio, i finanzieri del comando provinciale di Brindisi, coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia di Lecce, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 9 indagati (di cui 5 in carcere e 4 ai domiciliari) residenti nelle province di Brindisi, Lecce e Bologna accusati di Traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Di questi cinque sono di Brindisi, gli altri sono stranieri e risiedono tra Lecce, Brindisi e Bologna.

Teodoro Vindice di Brindisi 54 anni, Vitantonio Roma di Brindisi 45 anni, Antonio Summa 28 anni di Brindisi, Claudio Rillo 55 anni di Brindisi, Mario Epicoco 39 anni di Brindisi, Geraldo Ismailaj albanese 42 anni, Limaj Alban albanese 32 anni, Bajrusi Erfan albanese residente a Casalabate Le 24 anni, Alvaro Aliaj albanese di 28 anni. 

Vindice, Roma, Summa, Aliaj e Limaj sono stati trasferiti in carcere, gli altri ai domiciliari.

L’operazione denominata “San Silvestro 2018” ha permesso di smantellare un’organizzazione criminale radicata nel territorio brindisino, dedita al traffico internazionale di ingenti quantitativi di marijuana proveniente dall’area balcanica.

arresti finanza maggio 2020.2-2-2

L’operazione ha permesso di denunciare 24 soggetti, appartenenti all’organizzazione, arrestare 15 responsabili in flagranza di reato, sequestrare complessivamente: 3.750 kg circa di marijuana, 50 kg di hashish, oltre 1 kg di cocaina, 1 kg di eroina, 6 imbarcazione e 3 autovetture.

Le attività, avviate dai militari della compagnia di Brindisi nel 2017, hanno consentito di ricostruire l’intera filiera dell’illecito traffico, dall’approvvigionamento presso le consorterie criminali balcaniche sino alla ricezione dello stupefacente lungo il litorale pugliese ad opera di soggetti residenti. Una volta giunte sulle coste italiane, le partite di stupefacente venivano temporaneamente stoccate sino al successivo trasferimento verso acquirenti finali dislocati su tutto il territorio nazionale.

arresti finanza maggio 2020.1-2

Al termine delle investigazioni, alla luce degli elementi di prova raccolti, la Dda di Lecce nella persona del sostituto procuratore Giovanna Cannarile richiedeva al competente gip l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare.

L’attività odierna è stata resa possibile grazie alla perfetta sinergia operativa attuata tra i comandi territoriali e il Reparto operativo aeronavale di Bari, nonché la stabile e consolidata collaborazione con le autorità di polizia albanesi, per il tramite del Nucleo di frontiera marittima della Guardia di Finanza di stanza a Durazzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapinatori armati di mazza nel centro commerciale Le Colonne: caos tra gli avventori

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Positivi al covid andavano a lavorare in campagna: denunciati

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento