rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca

Veliero con migranti, partorisce due gemellini dopo lo sbarco

La donna, 28 anni, portata in ospedale nella notte tra domenica e lunedì: lei e i piccoli sono in buone condizioni. Si era imbarcata dalla Turchia con il marito e un figlio

BRINDISI – Doppio fiocco azzurro dopo la traversata in mare, stipata su un veliero assieme al marito e al figlio, nel gruppo di 70 persone: la donna, di nazionalità irachena, ha partorito due gemellini dopo essere sbarcata sulla banchina di Sant’Apollinare, a Brindisi.

veliero con migranti 1 (2)-2

Il parto

E’ stata soccorsa subito e portata in ospedale, al Perrino, dove ha dato alla luce due maschietti nella notte tra domenica e lunedì. Lei e piccoli sono in buone condizioni di salute. Resteranno ricoverati nelle prossime ore, probabilmente sino a domani (mercoledì 29 agosto 2018) poi saranno ricongiunti al marito e al primogenito della coppia, al momento in una struttura di accoglienza.

La richiesta di asilo politico

La donna avrebbe raccontato ai soccorritori di essersi imbarcata dalla Turchia giorni fa. Forse una settimana addietro, per raggiungere l’Italia e chiedere asilo politico. Versione confermata dall’uomo al momento dell’identificazione. Viaggio difficile, anche a causa delle condizioni meteo, terminato quando un mezzo navale del reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza di Bari, ha intercettato il veliero e lo ha scortato nelle acque di Brindisi, dopo aver attivato il protocollo previsto in casi simili.

veliero con migranti 1 (1)-2

Il sequestro e gli arresti

Il veliero, monoalbero, della lunghezza di dieci metri è stato posto sotto sequestro e tre uomini di nazionalità ucraina sono stati arrestati con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Sono stati indicati come “skipper” Y.S.  43 anni, K.R. di 34 anni, A. V. di 25 anni. Nelle prossime ore si svolgerà l’udienza per la convalida dell’arresto avvenuto in flagranza di reato. In quella sede i tre saranno interrogati e potrebbe emerge qualche elemento utile alle indagini.

I soccorsi

La procedura di accoglienza e soccorso ai migranti è stata coordinata dalla prefettura di Brindisi, in collaborazione con la questura. Sulla banchina del porto di Brindisi, militari della Finanza, poliziotti, funzionari dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale e volontari della Croce Rossa Italiana hanno lavorato sino a tarda notte.

Priorità nello sbarco è stato dato ai minori, 23, e alle donne, sette, una delle quali incinta. Ha avuto la forza di pronunciare poche parole per dire che, forse, era il momento di dare alla luce due creature. E’ riuscita a portare a termine la gravidanza nonostante tutto. La forza della vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veliero con migranti, partorisce due gemellini dopo lo sbarco

BrindisiReport è in caricamento