menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'albero e la panchina del tentativo di suicidio

L'albero e la panchina del tentativo di suicidio

Voleva impiccarsi, ragazzi lo salvano

SAN PIETRO VERNOTICO – Stava per mettere fine alla sua vita impiccandosi davanti alla Chiesta degli Angeli in piena via Brindisi ma il tempestivo intervento di alcuni passanti lo ha salvato. Ora è ricoverato nel reparto di psichiatria dell’ospedale Ninetto Melli di San Pietro, dovrà essere curato per uno stato di depressione. Protagonista di questa vicenda è un 40enne di Trepuzzi sposato a San Pietro.

SAN PIETRO VERNOTICO - Stava per mettere fine alla sua vita impiccandosi davanti alla Chiesta degli Angeli in piena via Brindisi ma il tempestivo intervento di alcuni passanti lo ha salvato. Ora è ricoverato nel reparto di psichiatria dell'ospedale Ninetto Melli di San Pietro, dovrà essere curato per uno stato di depressione. Protagonista di questa vicenda è un 40enne di Trepuzzi sposato a San Pietro.

L'ennesima tragedia per fortuna evitata. Il sedici marzo scorso un trentenne di Bitonto si suicidò a Cellino San Marco lanciandosi da un silos altro trenta metri. Sabato scorso, invece, questo gesto estremo stava per compierlo un sanpietrano. È accaduto intorno alle 22,30. Il 40enne, che pare avesse da poco litigato con un parente, aveva attaccato una corda a uno dei grossi rami delle querce che costeggiano la centralissima via Brindisi e aveva già creato il cappio.

Stava salendo sulla panchina che si trova proprio sotto l'albero e stava per infilare la testa nel cappio quando alcuni ragazzi, passando in auto, hanno subito intuito quello che stava per accadere. Senza chiedersi di chi si trattasse e perché, si sono fiondati fuori dalla vettura precipitandosi sull'aspirante suicida. Non c'era proprio tempo da perdere.

L'uomo ha cercato di allontanarli, invitandoli a lasciarlo solo. Urlava. Nel frattempo la zona si è riempita di gente e qualcuno ha anche avvisato i carabinieri. Una pattuglia del 112 si è portata sul posto in pochi minuti bloccando quasi con la forza il 40enne. Poi è giunta l'ambulanza che dopo aver prestato le prime cure del caso lo ha trasferito in ospedale. La corda è stata sequestrata, il protagonista della vicenda è salvo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A fuoco chiosco del pane, paura al quartiere Paradiso

  • Economia

    Brindisi: aperto un tavolo permanente per l'economia e il lavoro

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento