rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Calcio

Capolista Juve Stabia alle corde al "Fanuzzi": il Brindisi sfiora la vittoria in rimonta

I biancazzurri pareggiano (1-1) contro i campani, davanti a 4500 spettatori. Sotto di un gol dopo 15 minuti, il Brindisi domina. In avvio di ripresa il gol del pari di Valenti. All'85', Ganz sbaglia il calcio di rigore della vittoria

BRINDISI – A cinque minuti dalla fine i 4500 del Fanuzzi erano pronti a esplodere di gioia per la rete della vittoria, ma Ganz sbaglia il calcio di rigore. Il Brindisi Fc va vicinissimo ai tre punti contro la capolista Juve Stabia in una gara ricchissima di emozioni disputata sul nuovo manto erboso (buona la tenuta del terreno di gioco) dell'impianto di via Benedetto Brin, che dopo 33 anni è tornato a ospitare una gara di Serie C. 

Gli ospiti passano in vantaggio al quarto d'ora su calcio di rigore e mentre si esulta restano in 10 per l'espulsione di Romeo, che colpisce con una manata un biancazzurro. Da quel momento in poi in campo si vede solo il Brindisi. E' soprattutto nel secondo tempo che i padroni di casa assediano la Juve Stabia. Al 7' arriva il gol del pari di Valenti. Il Brindisi continua ad attaccare anche dopo l'espulsione inflitta a Galano al 34', per un fallo di reazione. E al 40', Ganz, dagli undici metri, sbaglia il penalty del sorpasso.

Mister Danucci: "Ottima prestazione, i ragazzi ci hanno provato sempre"

Ottima ad ogni modo la prestazione dei biancazzurri, che per la seconda gara di fila, dopo aver espugnato il campo del Latina, hanno sfiorato il colpaccio contro una capolista. La prestazione autorevole di capitan Malaccari & co ha entusiasmato un Fanuzzi che ha cercato di trascinare gli uomini di mister Danucci verso la vittoria. Arriva invece un pari che fa salire a 7 i punti in classifica, dopo 7 giornate (ma il Brindisi ne ha giocate sei). E sabato prossimo è in programma il derby in casa del Foggia. 

Primo tempo

Mister Danucci conferma la formazione che ha battuto il Latina, ad eccezione di un solo cambio in difesa, dove Gorzelewski prende il posto di Cappelletti, al fianco di Cipolletta. In porta, Saio. Sulle fasce, Valenti a destra e Nicolao a sinistra. A centrocampo il duo Malaccari (capitano) – Ceesay. In attacco riconfermato il prodigio Costa (classe 2004) sulla tre quarti, affiancato dagli esterni alti Albertini (a destra) e Fall (a sinistra). Punta centrale, Bunino.

Entrambe le squadre approcciano la partita a ritmi sostenuti. Il Brindisi gioca a viso aperto. All’1 Valenti supera un avversario con un tunnel e fa partire un cross sul quale il portiere avversario Demba ha un’incertezza. Fall, di testa, tenta il tap in, senza successo. Al 14’ Bunino cade in area dopo un contatto con un avversario. I biancazzurri reclamano il penalty, ma il direttore di gara lascia correre. Al 15’ Saio salva la porta del Brindisi con un tuffo su una conclusione al volo di Romeo, su un tiro dalla bandierina.

Ne scaturisce un calcio d’angolo sui cui sviluppi un giocatore della Juve Stabia, forse trattenuto, finisce a terra. Per l’arbitro, stavolta, ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Candelone, che batte Saio. Nella concitazione dell’esultanza, Romeo colpisce Gorzelewski. Il direttore di gara lo espelle.

Forte della superiorità numerica, il Brindisi alza i ritmi. I campani si difendono con ordine. Al 39’ il Brindisi reclama nuovamente un tiro dagli undici metri, dopo un contatto fra un difensore campano e Ceesay. L’arbitro non ravvisa alcun fallo. Nel primo tempo non accade altro.

Secondo tempo

In avvio di secondo tempo, Danucci getta nella mischia Bellucci e Ganz, rispettivamente al posto di Bizzotto e Albertini. Il Brindisi assedia l'area di rigore della Juve Stabia. La pressione porta i suoi frutti al 6', quando Fall supera un avversario in area di rigore e la mette in mezzo. Il rapace Valenti intercetta la sfera di testa, battendo il portiere Demba. I biancazzurri non danno tregua alla squadra di mister Guidi. Al 17' Demba compie un miracolo su un rasoterra di Bunino, che si gira magistralmente in area di rigore e mira all'angolino. 

Occasione per Moretti

Al 18' entra in campo Moretti, al posto di Bunino. Al 20' Bellucci sbaglia clamorosamente un passaggio a centrocampo, innescando involontariamente una rapida ripartenza della Juve.  Al culmine di un tre contro due, Buglio si presenta solo davanti a Saio, divorandosi la rete del raddoppio. Al 26' è il turno di Galano, che si avvicenda con Fall. Al 28' Ganz addomestica un pallone difficilissimo e scocca un passaggio rasoterra verso il centro dell'area di rigore. Al limite dell'area piccola, Moretti manca di un soffio l'appuntamento con il gol. Al 34' Galano, dopo una prolungata trattenuta da parte di Guarracino, colpisce l'avversario con una manata. L'arbitro lo espelle, ristabilendo la parità numerica. 

Il Brindisi continua a spingere. Al 41' Valenti, in una delle sue incursioni offensive, viene atterrato con una spallata in area di rigori. E' calcio di rigore per il Brindisi. Dal dischetto si presenta Ganz, che calcia debolmente verso il centro della porta. Demba para in scioltezza. Poi più nulla. Il Brindisi non riesce a creare altre occasioni. La Juve Stabia fa poco quanto nulla. 

Tabellino

Brindisi Fc – Juve Stabia: 1-1

Brindisi Fc (4-2-3-1): Saio; Valenti; Gorzelewski; Bizzotto (Bellucci dal 1' st); Nicolao; Malaccari; Ceesay; Albertini (Ganz dal 1' st); Costa (Golfo dal 5' st); Fall (Galano dal 26' st); Bunino (Moretti dal 18' st). A disp.: Albertazzi; Vona; Monti; Cancelli; Petrucci; Lombardia; Mazia; Cappelletti; De Angelis; De Feo. All.: Danucci

Juve Stabia (3-5-2): Demba; Bellich; Romeo; Buglio; Piscopo (Folino dal 33' st); Baldi; Mignanelli (Meli dal 33' st); Bachini; Candelone; Erradi (Guarracino dal 18' st); Leone (Andreoni dal 1' st). A disp.: Signorini; Esposito; La Rosa; Maselli; Bentivegna; Gerbo; D’Amore; Rovaglia; Picardi; Marranzino; Vimercati. All. Guidi

Arbitro: Fabrizio della sezione di Paola, coadiuvato da Marchese della sezione di Pavia e Tchato della sezione di Aprilia e dal quarto uomo Bozzetto della sezione di Bergamo

Marcatori: Candelone (Js) al 17’ pt; Valenti (Br) al 7' st

Note – Calci d’angolo: Br (8); Js (2); Ammoniti: Br (2); Js (2). Espulsi: Romeo (Js) al 17’ pt; Galano (Br) al 34' st

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capolista Juve Stabia alle corde al "Fanuzzi": il Brindisi sfiora la vittoria in rimonta

BrindisiReport è in caricamento