Giovedì, 18 Luglio 2024
Calcio

"Iacovone" a rischio inagibilità dopo incendio: prende quota ipotesi rinvio Brindisi-Catania

Un vasto incendio ha investito domenica sera il settore ospiti dello stadio di Taranto, dopo la fine di Taranto-Foggia. Settore ospito sotto sequestro. Brindisi Fc in attesa di comunicazioni ufficiali

BRINDISI – Il settore ospiti (Curva Sud) è sotto sequestro. Ma a quanto pare vi sarebbe un rischio concreto di inagibilità di tutto l’impianto. I tifosi brindisini seguono con grande attenzione gli sviluppi dell’incendio che ieri sera, al termine della partita Taranto – Foggia, valevole per la prima giornata del campionato di Serie C, ha investito lo stadio Iacovone di Taranto.

La struttura, come noto, dovrebbe ospitare le partite casalinghe dei biancazzurri, in attesa dell’ultimazione dei lavori di rifacimento del terreno di gioco dello stadio Fanuzzi. Reduci dalla sconfitta per 2-1 rimediata a Potenza, i biancazzurri dovrebbero esordire “in casa” domenica prossima (10 settembre) contro il Catania. Il condizionale però è d’obbligo dopo i gravi fatti avvenuti ieri sera, quando un incendio di vaste dimensioni ha investito decine di rotoli di catrame per tappeti di erba sindetica che si trovavano sotto agli spalti del settore ospiti. 

Sull’origine del rogo indaga la Polizia di Taranto.  Si sospetta che le fiamme possano essere partite da un fumogeno finito sui rotoli. Di certo c’è che la Curva Sud, dichiarata inagibile, è stata posta sotto sequestro. Ma se, come sembra, l’inagibilità dovesse riguardare l’intero stadio, si porrebbe il problema di dove fare giocare Brindisi-Catania.

Finora la dirigenza del Brindisi Fc non ha ancora ricevuto alcuna comunicazione ufficiale.  Quasi certamente una decisione verrà presa per la mattinata di domani. In caso di indisponibilità dello Iacovone, si aprirebbero due opzioni: o la scelta di un’altra sede o il rinvio a data da destinarsi. La prima soluzione pare la meno percorribile, se si considerano le difficoltà che lo scorso luglio ha incontrato il sodalizio di via Benedetto Brin nell’individuare uno stadio alternativo al Fanuzzi.

Molto più percorribile, invece la seconda strada. E tutto sommato l’eventuale rinvio non sarebbe poi un’ipotesi così nefasta, se si considera che per la prima data utile se ne parlerebbe, con ogni probabilità, a ottobre, quando il Fanuzzi dovrebbe tornare disponibile. Va ricordato infatti che la fine dei lavori è prevista per la fine di settembre. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Iacovone" a rischio inagibilità dopo incendio: prende quota ipotesi rinvio Brindisi-Catania
BrindisiReport è in caricamento