menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgombero coattivo di beni confiscati: liberati immobili e terreni

Si tratta di un'abitazione e box, un terreno agricolo e di uno stabile con annesso terreno agricolo occupati senza titolo

CEGLIE MESSAPICA - Prosegue l’attività di sgombero coattivo di immobili confiscati alla criminalità organizzata finalizzata a liberare le occupazioni illegittime di cespiti, avviata da tempo dal Prefetto Guidato sul territorio provinciale, all’esito di una attività ricognitiva e di valutazione effettuate in apposita riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutasi nei mesi scorsi, cui hanno fatto seguito diverse riunioni che hanno visto oltre alla partecipazione, dei vertici delle Forze dell’Ordine, anche dei funzionari dell’Agenzia Nazionale Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata.

Nella mattinata del 25 ottobre scorso sono state eseguite, nel Comune di Ceglie Messapica, le operazioni di sgombero di una unità immobiliare (abitazione con box), di un terreno agricolo e di uno stabile con annesso terreno agricolo, già confiscati alla criminalità organizzata e occupati senza titolo.

Tali azioni, propedeutiche alla gestione ed al riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata, costituiscono l’espressione tangibile della riaffermazione della legalità e del  perseguimento delle finalità sociali previste dalla legge sui beni confiscati , grazie ad una condivisa e congiunta sinergia tra Istituzioni e Forze dell’Ordine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento