Cronaca

Discarica chiusa, si profila una nuova emergenza rifiuti soprattutto nel capoluogo

Dopo la sospensione dell'attività della discarica di Formica Ambiente da parte della Provincia di Brindisi, i 20 comuni del Brindisino si trovano a dover gestire una nuova emergenza rifiuti. Per affrontare la situazione in maniera tale da non creare disagi alla cittadinanza e danni all'ambiente, è stata indetta una riunione d'urgenza a Bari presso la Regione Puglia

BRINDISI - Dopo la sospensione dell’attività della discarica di Formica Ambiente da parte della Provincia di Brindisi, i 20 comuni del Brindisino si trovano a dover gestire una nuova emergenza rifiuti. Per affrontare la situazione in maniera tale da non creare disagi alla cittadinanza e danni all’ambiente, è stata indetta una riunione d’urgenza a Bari presso la Regione Puglia.  Nel frattempo la situazione più grave, come già avvenuto nei mesi scorsi, è quella del Comune capoluogo dove la percentuale di differenziata che raggiunge appena il 28 per cento, indica una produzione eccessiva di rifiuti solidi urbani (quelli che vengono smaltiti in discarica).

E proprio per questo si potrebbe creare, per l’ennesima volta, una situazione di vera e propria emergenza. Le strade potrebbero essere sommerse da rifiuti. A tale proposito Ecologica Pugliese, la società che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo per conto del Comune comunica uno stop della raccolta, scusandosi con la cittadinanza.cassonetti pieni di rifiuti-2

“Ecologica Pugliese Srl comunica all’intera cittadinanza brindisina che, a seguito della chiusura della discarica “Formica Ambiente Srl”, l’ordinario servizio di raccolta rifiuti non potrà essere svolto. Da ieri, 10 febbraio 2016, i cancelli della discarica sono stati chiusi temporaneamente, con la conseguente impossibilità a conferire i rifiuti raccolti".

L’azienda, non potendo erogare il servizio a causa di un evento ad essa non imputabile, si scusa in via anticipata dei prevedibili disagi che potrebbero essere causati dalla particolare situazione di emergenza. Ad ogni buon conto, i responsabili tecnici aziendali stanno già approntando un piano d’azione che si attiverà contestualmente al ripristino del sito di  conferimento Rsu. Ecologica Pugliese Srl, solidarizzando con la cittadinanza, auspica che le criticità delle ultime ore trovino soluzione nel breve termine e che i danni collaterali rimangano contenuti, in modo da gravare solo marginalmente sulle attività quotidiane dei brindisini”.

La chiusura della discarica di “soccorso” di Formica Ambiente  (il sito di Formica viene utilizzato in seguito della chiusura, seguita da provvedimento di sequestro nell’ambito di un’inchiesta condotta dalla procura di Brindisi, della discarica comunale di Autigno) è stata disposta dalla Provincia di Brindisi sulla base di alcuni riscontri effettuati dai tecnici dell’Arpa di Brindisi nel corso di un sopralluogo effettuato di recente. E non è la prima volta che accade. A novembre scorso fu chiusa dagli stessi gestori per questioni finanziare, fu riaperta in seguito a una diffida inviata dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. Ora è di nuovo emergenza.  

protesta lavoratori nubile-2Intanto, anche oggi nonostante le avverse condizioni meteorologiche gli ex dipendenti Nubile continuano il sit-in presso la Prefettura. Si tratta di 40 lavoratori che da ottobre sono senza stipendio in attesa del passaggio di personale alla partecipata Amiu Srl di Bari. 

"Siamo al quarti giorno dopo aver incontrato il prefetto ed il presidente Emiliano ed ancora nessuna notizia circa la data di incontro per l'istituzione del tavolo tecnico tra il Prefetto, il presidente Emiliano, Amiu, e task force. I lavoratori gridano a gran voce: " basta inquinare le discariche, avviamo gli impianti"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica chiusa, si profila una nuova emergenza rifiuti soprattutto nel capoluogo

BrindisiReport è in caricamento