menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Fse incrementa il parco mezzi: "In arrivo altri venticinque pullman"

Vertice in prefettura sulle problematiche dei disservizi autolinee Ferrovie del Sud Est addette al trasporto di studenti nel territorio provinciale

 Le Ferrovie del Sud Est sono pronte a mettere in circolazione altri 25 mezzi (di cui 10 noleggiati da altre società) per migliorare il servizio di trasporto nella provincie di Lecce, Brindisi e Tarato. Sono stati i responsabili della Fse a prendersi questo impegno nel corso di un incontro sui disagi patiti dagli studenti del Brindisino che si è svolto oggi (1 marzo) presso la prefettura di Brindisi, in presenza del prefetto, Annunziato Vardé, dei sindaci di  Cellino San Marco e Sandonaci e delle amministrazioni comunali di Ceglie Messapica, Erchie, Latiano, e San Pancrazio Salentino, nonché quelli della Provincia di Brindisi e  dell’Ufficio Scolastico Provinciale.

Nel corso dell’incontro, sebbene alcuni sindaci abbiano rappresentato un leggero miglioramento della situazione a seguito del precedente incontro tenutosi presso questa Prefettura lo scorso 1 febbraio, è stata confermata l’esistenza di notevoli disagi patiti dalla popolazione scolastica, con riferimento al numero insufficiente di mezzi messi a disposizione dalla concessionaria del servizio di trasporto, alla qualità degli stessi e ai ritardi nella circolazione rispetto agli orari previsti che si riversano sugli studenti costretti a perdere numerose ore di lezione, mettendo potenzialmente a rischio il completamento regolare dell’anno scolastico.

Il rappresentante di Fse ha evidenziato che il nuovo assetto societario di Ferrovie dello Stato, subentrato dal 1° dicembre 2016 al precedente management, ha registrato una situazione di notevole criticità gestionale e finanziaria e si è prontamente adoperato per fronteggiarla. 
Si è appreso, inoltre, che la società ha riattivato il rapporto con i fornitori della manutenzione dei mezzi che era stato interrotto a causa dei mancati pagamenti della precedente gestione permettendo, così, il recupero degli autobus non funzionanti, compresi quelli attualmente fuori uso a causa delle gelate dello scorso gennaio.

Il prefetto, nel prendere atto delle positive notizie comunicate al tavolo odierno e degli sforzi profusi da Fse, ha auspicato che nel più breve tempo possibile la soluzione possa tornare alla normalità, confermando la propria disponibilità per ogni eventuale ulteriore iniziativa. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brindisi usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento