rotate-mobile
Cronaca

Armato di coltello minaccia familiari e vicini: bloccato con il taser

Dopo aver minacciato il suicidio presso il monumento al Marinaio, un 55enne semina il panico in un complesso di villette nei pressi della litoranea nord di Brindisi. Provvidenziale l'intervento della polizia

BRINDISI – I poliziotti hanno dovuto utilizzare il taser per immobilizzarlo, scongiurando conseguenze drammatiche. Un brindisino di 55 anni, lo stesso che in mattinata aveva minacciato di lanciarsi da una struttura del monumento al marinaio, ieri sera (venerdì 31 maggio) ha seminato il terrore con un coltello da macellaio, in un complesso di villette situato nei pressi della litoranea nord di Brindisi. L’uomo ha minacciato la moglie, la mamma e i vicini. Poi, con gli abiti sporchi di sangue, ha minacciato anche gli agenti. In casa c’erano ovunque tracce ematiche. 

Inizia tutto intorno alle ore 19, quando un residente del posto chiama allarmato la sala operativa della questura, segnalando che un TASER 2-2uomo armato di coltello stava aggredendo i familiari. A stretto giro arrivano altre telefonate dello stesso tenore. Una volta giunta sul posto, una pattuglia della Sezione volanti al comando del vicequestore Vincenzo Maruzzella raccoglie le prime indicazioni da alcuni vicini, a loro volta minacciati. Il 55enne viene descritto come una persona tranquilla, che non aveva mai creato problemi. Ma in quei concitati frangenti, la situazione rischiava di precipitare da un momento all’altro.

Un anziano si avvicina alle forze dell’ordine riferendo che la consorte si trovava nella stessa abitazione del 55enne. Il pensionato aveva tentato di portarla in salvo, ma l’uomo, brandendo il coltello, prima ha spinto la malcapitata in casa e poi ha inseguito il marito, costringendolo a rifugiarsi presso l’abitazione dei vicini. I poliziotti dunque si appostano all’esterno della villetta, tentando di instaurare un dialogo con il 55enne.

IMG-Casa-2Questi a un certo punto esce da casa e si dirige verso il cortile. I poliziotti non sanno se nasconde un coltello dietro i pantaloni. Gli stessi gli parlano per trattenerlo lì in cortile, evitando che rientrasse all’interno dell’abitazione. L’uomo si avvvicina sempre di più con fare minaccioso. Un poliziotto impugna il taser, arma a impulsi elettrici che da qualche settimana è in dotazione alla questura di Brindisi, nell’ambito di un programma sperimentale che interessa altre 10 questure italiane. Poi gli intima di fermarsi, facendogli notare anche che era nel raggio di azione del dispositivo e che in caso mancato rispetto di quello che gli veniva ordinato poteva essere colpito. Ma il 55enne continua ad avvicinarsi e a quel punto il poliziotto fa partire una scarica.

La mossa ha subito il suo effetto, in quanto il campo magnetico che si crea tra i due dardi immobilizza per pochi secondi l’uomo. Gli agenti ne approfittano per bloccarlo. Lui, tranquillizzatosi, chiede di non essere colpito da un'altra scarica. Ma del resto non ce n’era bisogno, perché la prima era stata sufficiente. Una volta reso il 55enne inoffensivo, i poliziotti entrano in casa.

Qui si imbattono in uno scenario drammatico. La madre dell’uomo aveva riportato delle ferite, fortunatamente lievi. La stessa spiega che il figlio aveva nascosto il coltello sulla parte superiore di un muretto esterno dell’abitazione, a pochi passi dal punto in cui è stato immobilizzato. Riversa sul pavimento, presentava delle ferite anche la moglie del vicino poc’anzi minacciato. La pensionata, trasportata in ospedale, ha purtroppo riportato una frattura al femore.

Il 55enne sucessivamente è stato trasferito da personale del 118 presso il reparto di Psichiatria dell’ospedale Perrino, dove si trova tuttora ricoverato. Si procede a suo carico per i reati di lesioni pluriaggravate, violenza e resistenza a pubblico ufficiale aggravate. Gli esperti della Scientifica hanno analizzato la villetta, rilevando tracce di strisciamento e soprattutto di gocciolamento. I testimoni sono stati sentiti fino a tarda sera, per ricostruire la vicenda: una storia delicatissima, per le sue implicazioni anche umane. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armato di coltello minaccia familiari e vicini: bloccato con il taser

BrindisiReport è in caricamento