Calcio Casale / Via Benedetto Brin

"Fanuzzi", la corsa contro il tempo continua: venerdì il sopralluogo decisivo

Si lavora a ritmi serrati per completare la stesura del terreno di gioco entro la gara Brindisi-Juve Stabia, in programma domenica prossima. Il 6 ottobre il sopralluogo del comitato provinciale pubblico spettacolo

BRINDISI – La giornata decisiva sarà con ogni probabilità quella di venerdì (6 ottobre), quando si svolgerà il sopralluogo della commissione provinciale pubblico spettacolo. Arriverà o non arriverà il via libera all’utilizzo dello stadio Franco Fanuzzi, in vista della partita fra Brindisi e Juve Stabia in programma domenica 8 ottobre? La domanda da giorni assilla i tifosi.

Negli ambienti societari del Brindisi Fc si respira ottimismo. Il presidente Daniele Arigliano lunedì scorso (2 ottobre) ha dichiarato a BrindisiReport che la partita si sarebbe disputata in via Benedetto Brin. Da allora si lavora letteralmente senza sosta per completare la stesura del nuovo manto erboso: il nodo più intricato della prima tranche di lavori per l’omologazione dell’impianto sportivo, sulla base delle prescrizioni della Lega Pro. Gli operai della ditta “La Pietra Vivai”, seguiti da dirigenti e tecnici del Comune di Brindisi, stanno compiendo uno sforzo straordinario per rispettare i tempi. Il cantiere è attivo anche di notte. Si sta facendo il massimo per stendere il tappeto verde nel minor tempo possibile.

Iniziati lo scorso 1 settembre, i lavori sono stati subito approcciati a ritmo spedito. Ora che il traguardo si avvicina, è stata data un’ulteriore accelerata. Quello del terreno di gioco non è l’unico fronte aperto. Il potenziamento dell’impinto di illuminazione (dai 300 lux di partenza al requisito minimo dei 500 lux, in vista di un ulteriore aumento fino a 800 lux entro febbraio 2024) è ormai completato. Stesso discorso vale per gli spogliatoi, dove sono stati realizzati dei locali per la terna mista. A breve sarà ultimata anche la numerazione di curve, tribuna e gradinata. Ora, per chiudere il cerchio, va completato il manto erboso.

Gli aspetti riguardanti la sicurezza della struttura saranno valutati venerdì dai rappresentanti dei vari enti convocati dalla prefettura nell’ambito del comitato di pubblico spettacolo. Successivamente potrebbe svolgersi un ulteriore sopralluogo da parte dei tecnici della Lega Pro.

Dopo due gare casalinghe disputate a porte chiuse e a oltre 200 chilometri da casa, i tifosi sognano il primo abbraccio con la squadra allenata da mister Danucci, reduce dalla vittoria in casa della capolista Latina. L’impegno contro la Juve Stebia, altra capolista del girone C, è in programma alle ore 18.30 di domenica 8 ottobre. Ancora un paio di giorni e quell’assillante interrogativo sarà sciolto (si spera in positivo).  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fanuzzi", la corsa contro il tempo continua: venerdì il sopralluogo decisivo
BrindisiReport è in caricamento