Morvillo-Falcone

← Tutti i Temi
Scuola 2.0 divisa su due sedi: centinaia di studenti senza palestra e web

Scuola 2.0 divisa su due sedi: centinaia di studenti senza palestra e web

giovedì, 25 settembre 2014 Cronaca - Al Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, piacerebbe sicuramente conoscere le condizioni in cui versano alcuni istituti scolastici della città. Risulta increscioso dover registrare la situazione in cui si trovano gli studenti del "Majorana",ospiti della scuola Morvillo-Falcone penalizzati in vari modi

    Truffa "movente" strage: condannato Parato

    Truffa "movente" strage: condannato Parato

    sabato, 8 marzo 2014 Cronaca - Sono stati condannati anche in appello i tre imputati nel giudizio per il presunto raggiro da 343.000 euro nella vendita di gasolio agricolo che provocò la reazione di ‘frustrazione’ del bombarolo. Parte civile nel processo a carico di Parato è infatti proprio la Marchello Sas, la ditta di carburanti intestata alla moglie dell’imprenditore di Copertino.

      Attentato Morvillo: sollecitazioni per fondi

      Attentato Morvillo: sollecitazioni per fondi

      lunedì, 3 febbraio 2014 Cronaca - BRINDISI - Buone nuove per le studentesse rimaste gravemente ferite nell’attentato del 19 maggio 2012 in cui perse la vita Melissa Bassi C’è ancora qualche cavillo da superare per la liquidazione dei risarcimenti che spettano loro dallo Stato, quali vittime del terrorismo, ma si tratta di questioni del tutto risolvibili.

        Strage Morvillo: "Noi, vittime dimenticate"

        Strage Morvillo: "Noi, vittime dimenticate"

        sabato, 18 gennaio 2014 Cronaca - BRINDISI - Alle ragazze ferite nell'attentato alla Morvillo Falcone è stata riconosciuta una provvisionale di 200mila euro a testa e potrebbero rivendicarla subito, già dopo il primo grado. Sono state ritenute vittime di terrorismo e quindi aventi diritto ai relativi fondi statali. Le studentesse non hanno ancora ricevuto un solo euro di risarcimento e neppure un cent del “capitolo” terrorismo.

          Ergastolo al bomber della Morvillo

          Ergastolo al bomber della Morvillo

          martedì, 18 giugno 2013 Cronaca - Ergastolo con l’aggravante della finalità terroristica. Questa la sentenza pronunciata poco dopo le 17 odierne. La strage del 19 maggio 2012 alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi ha ricevuto dalla Stato una risposta veloce sia nelle indagini che nella sentenza. Sarebbe potuto diventare un giallo senza risposte come tanti altri in Italia.

            Melissa, la messa in piazza nella sua città

            Melissa, la messa in piazza nella sua città

            domenica, 19 maggio 2013 Cronaca - MESAGNE - A Mesagne questa sera la cerimonia religiosa per Melissa Bassi si celebra nella piazza antistante al municipio e alla chiesa di Santa Maria in Betlemme. Il parroco don Antonio Mitrugno dice nella sua omelia: "Siamo qui per sconfiggere la follia omicida".

              Al "Verdi" tra ricordi e impegni per cambiare

              Al "Verdi" tra ricordi e impegni per cambiare

              sabato, 18 maggio 2013 Cronaca - BRINDISI - E’ un caldo pomeriggio di sabato, praticamente estivo. Il Nuovo Teatro Verdi non è strapieno, ma all’appuntamento ci è andato il nocciolo duro del movimento degli studenti brindisini. Il viceministro dell’Interno, Filippo Bubbico, arriva dopo un incontro in questura.

                Anniversario strage: ci sarà ministro Istruzione

                Anniversario strage: ci sarà ministro Istruzione

                martedì, 14 maggio 2013 Cronaca - BRINDISI - Aveva espresso un desiderio, avere in regalo dai ragazzi della scuola Morvillo Falcone una t-shirt con la scritta “Io non ho paura”. Verrà a prendersela personalmente il 19 maggio prossimo, alle 7.40, il ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Maria Chiara Carrozza.

                  Niente Morvillo per la Carovana antimafie

                  Niente Morvillo per la Carovana antimafie

                  domenica, 14 aprile 2013 scuola - BRINDISI - La Carovana antimafie organizzata da Libera aveva chiesto di poter incontrare preside e studenti del "Morvillo-Falcone”, ma la preside Rosanna Maci ha declinato l'invito. Perché la richiesta era pervenuta solo due giorni prima dell'evento.

                    Strage Morvillo: processo impantanato

                    Strage Morvillo: processo impantanato

                    mercoledì, 10 aprile 2013 Cronaca - BRINDISI - Il processo al bombarolo si è impantanato. E’ finito in un vortice da cui non riesce a uscire e non ne hanno alcuna responsabilità la pubblica accusa, la Corte d’Assise e neppure gli avvocati, che fanno il proprio mestiere.

                      Processo Morvillo, l'ora dello stragista

                      Processo Morvillo, l'ora dello stragista

                      mercoledì, 10 aprile 2013 Cronaca - BRINDISI – Torna nell’aula bunker del tribunale di Brindisi lo stragista Giovanni Vantaggiato. Secondo la tabella di marcia dell’udienza, potrebbe accomodarsi proprio questa mattina davanti alla Corte d’Assise per rispondere alle domande della pubblica accusa.

                        Il bomber è assente. "Solo una finzione"

                        Il bomber è assente. "Solo una finzione"

                        giovedì, 31 gennaio 2013 Cronaca - BRINDISI – La terza udienza del processo per la strage del 19 maggio 2012 davanti alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi comincia, come preannunciato dal suo difensore, Franco Orlando, con la gabbia dell’imputato vuota. Giovanni Vantaggiato stenta a presenziare al processo, aveva fatto sapere la difesa, perché è psichicamente e fisicamente non al pieno della sue facoltà. "Anche questa è tutta una strategia", ha detto prima dell’inizio dell’udienza Selena Greco, una delle compagne della sedicenne rimasta uccisa nell’attentato, Melissa Bassi, rimasta gravemente ferita con altre studentesse.

                          Profumo alla Morvillo con Maria Falcone

                          Profumo alla Morvillo con Maria Falcone

                          mercoledì, 30 gennaio 2013 Cronaca - BRINDISI – Questa mattina presso l’Ipsss Francesca Morvillo Falcone di Brindisi si è tenuto un incontro con il ministro all’Istruzione Francesco Profumo e Maria Falcone, sorella del giudice antimafia Giovanni Falcone morto vent’anni fa insieme alla moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta nell’attentato mafioso di Capaci. Nello stesso momento a Napoli è stato inaugurato l’Istituto Professionale di Stato per i Servizi commerciali e turistici di Scampia, intitolato a Melissa Bassi, uccisa nell’attentato del 19 maggio scorso.

                            Morvillo, processo senza pm Brindisi

                            Morvillo, processo senza pm Brindisi

                            martedì, 15 gennaio 2013 Cronaca - BRINDISI - Sì, nessun dubbio: il processo a Giovanni Vantaggiato si farà a Brindisi a due passi dal luogo della tragedia. Lo stragista, se vorrà essere in aula, dovrà tornare nella città che ha ferito a morte il 19 maggio scorso con tre bombole di esplosivo fatte brillare davanti alla scuola Morvillo Falcone. Ci saranno il padre di Melissa Bassi, la madre dietro i suoi occhiali scuri. Le ragazze dell’istituto professionale di Melissa. I giornalisti, un sacco di giornalisti, stando alle previsioni.

                              Una rosa francese creata per Melissa

                              Una rosa francese creata per Melissa

                              giovedì, 10 gennaio 2013 Cronaca - BRINDISI - Un vivaio francese ha creato una varietà di rosa dedicata a Melissa Bassi. I primi esemplari saranno recapitati al Comune di Brindisi tra qualche settimana. La notizia è stata diramata dall'amministrazione comunale brindisina oggi, vigilia dell'inaugurazione del Giardino di Melissa di fronte all'Istituto professionale Morvillo-Falcone.

                                Lo stragista sarà in aula al processo

                                Lo stragista sarà in aula al processo

                                giovedì, 3 gennaio 2013 Cronaca - BRINDISI - Lo ha già chiarito al suo avvocato: ‘Vanni’ Vantaggiato il bombarolo vuole esserci e quindi, salvo impedimenti, comparirà personalmente davanti ai due giudici togati e ai sei popolari, sin dall’avvio del processo davanti alla Corte d’Assise di Brindisi. Non rinuncerà al diritto di assistere a tutte le fasi del dibattimento lo stragista che, dimagrito (a quanto pare per gli effetti di un disegno da lui stesso ordito per uscire dal carcere), sarà in aula il 17 gennaio, reo confesso della strage del 19 maggio davanti alla Morvillo Falcone.

                                  La Morvillo al freddo e al gelo

                                  La Morvillo al freddo e al gelo

                                  giovedì, 6 dicembre 2012 Cronaca - BRINDISI – Gli studenti dell’Istituto Professionale Statale per i Servizi Sociali “Francesca Morvillo Falcone” di Brindisi ad oggi sono ancora con i riscaldamenti spenti. A denunciare tale situazione sono gli stessi ragazzi che sono stati costretti a portare nello zaino un plaid o una coperta, per cercare in qualche modo di non soffrire il freddo. “C’è un guasto tecnico all’impianto di riscaldamento, se ne sono accorti i tecnici della Provincia che sono venuti a scuola 4 o 5 giorni fa per la manutenzione”: questa la spiegazione della preside Rosanna Maci.

                                    "Accesso ai fondi vittime terrorismo"

                                    "Accesso ai fondi vittime terrorismo"

                                    venerdì, 2 novembre 2012 Cronaca - BRINDISI - In vista del processo va quantificato il danno subito da ciascuno dei nove feriti nell’attentato alla Morvillo Falcone. E’ per questa ragione che la Dda di Lecce ha delegato polizia e carabinieri di acquisire tutta la documentazione sanitaria, comprese le cartelle cliniche, delle persone incluse nella lista delle parti offese perché hanno riportato lesioni nella strage del 19 maggio scorso, a Brindisi, in cui ha perso la vita la sedicenne mesagnese Melissa Bassi.

                                      Esperti internazionali al Morvillo

                                      Esperti internazionali al Morvillo

                                      domenica, 21 ottobre 2012 scuola - BRINDISI - Esperti di livello nazionale ed internazionale al “Morvillo Falcone” per continuare ad affermare il valore dell’istruzione, della cultura, del dialogo, della solidarietà, dell’intercultura, della creatività. Le classi coinvolte, con la guida degli esperti e con l’accompagnamento dei docenti, hanno sperimentato, con entusiasmo ed intensa partecipazione, i suddetti valori mediante incontri, laboratori, dialoghi e creazioni.

                                        Bomba Morvillo, maxiperizia pronta

                                        Bomba Morvillo, maxiperizia pronta

                                        venerdì, 19 ottobre 2012 Cronaca - BRINDISI - La bomba che uccise Melissa era composta di nitrato di ammonio. Lo confermano le perizie dei Ris e della Polizia scientifica che si sono concluse nei giorni scorsi e sono state inviate a Lecce. Ai magistrati della Dda di Lecce che indagano sulla strage con finalità terroristica che - secondo loro - fu l’attentato di Brindisi, sono state consegnate le relazioni conclusive.

                                          Selena lascia la Morvillo: "Oppressa"

                                          Selena lascia la Morvillo: "Oppressa"

                                          giovedì, 20 settembre 2012 Cronaca - MESAGNE – Selena Greco, una delle ragazze ferite nell’attentato del 19 maggio, sogna ancora di diventare un’infermiera, ma ha deciso di interrompere il suo percorso scolastico presso la Morvillo Falcone dopo soli cinque giorni dall’inizio di anno scolastico. “C’è troppa pressione su di me, io non voglio smettere di studiare ma lo farò in un’altra scuola”. E’ questo ciò che a BrindisiReport.it racconta la studentessa mesagnese, ancora scossa e traumatizzata da ciò che è accaduto quattro mesi fa a lei e le sue amiche.

                                            Perché Vantaggiato resta dentro

                                            Perché Vantaggiato resta dentro

                                            martedì, 28 agosto 2012 Cronaca - LECCE - Voleva colpire quando c’era gente, proprio al passaggio delle studentesse. Per questa ragione, nonostante fosse sul posto già alle 7.14 di quell’orribile 19 maggio, ha atteso le 7.41 per premere il pulsante del telecomando. Poi ha aspettato che trascorresse il tempo necessario per accertarsi che l’esplosione fosse effettivamente avvenuta. Se per i consulenti della difesa Giovanni Vantaggiato, il killer reo confesso dell’attentato di Brindisi è ammalato, affetto da disturbo bipolare, per i giudici del Riesame non è affatto così. Disturbato, sì, ma non in maniera tale che si concretizzi alcuna incompatibilità con il regime carcerario.

                                              Vantaggiato: le motivazioni del Riesame

                                              Vantaggiato: le motivazioni del Riesame

                                              lunedì, 27 agosto 2012 Cronaca - BRINDISI - I ricorso dei legali di Giovanni Vantaggiato, l'autore dell'attentato del 19 maggio scorso alla scuola Morvillo-Falcone, che causò la morte di Melissa Bassi ed il ferimento di altre nove studentesse, è stato giudicato infondato dai giudici del Tribunale del Riesame di Lecce. Nelle quattordici pagine che motivano la decisione, viene ribadita la fondatezza della contestazione dei reati di terrorismo e strage.

                                                Strada chiede i danni: 500mila euro

                                                Strada chiede i danni: 500mila euro

                                                venerdì, 27 luglio 2012 Cultura - BRINDISI - È stato il secondo “mostro” da sbattere in prima pagina”: il suo nome finì in tv e sui siti web prima ancora che la Polizia accertasse il suo eventuale coinvolgimento nella strage della scuola Morvillo Falcone. Ha rischiato il linciaggio davanti agli uffici della Questura. La sua vita, dallo scorso 21 maggio, è diventata un inferno. La sua compagna, per motivi di sicurezza, gli ha tolto la possibilità di vedere la figlioletta di 3 anni. Ora Claudio Strada, l’incensurato 49enne brindisino che nelle prime fasi delle indagini fu condotto in questura per accertamenti, chiede il conto al ministero di Grazia e Giustizia e reclama 500mila euro.